di T.A.

I CITTADINI RECLAMANO GL’INTERVENTI ISTITUZIONALI AD HOC PER DEBELLARE IL FASTIDIOSISSIMO FENOMENO

E’ arrivata la primavera, sempre tantissimo attesa e desiderata, ed ecco arrivare altrettanto puntuali ma nient’affatto graditi gli insetti vari ad invadere case e giardini, arrecando fastidi di non poco conto. Mosche, mosconi, zanzare ed insetti di natura diversa hanno preso letteralmente possesso di rioni, abitazioni, verde pubblico e giardini privati apportando un sacco di problemi ai malcapitati cittadini di Venafro. Punture di ogni tipo sull’epidermide non appena ci si intrattiene nel giardino di casa, mosche e mosconi che gironzolano e si posano dappertutto all’interno delle abitazioni se balconi e finestre non sono ben chiusi ed insetti di varia natura che si poggiano ovunque, prediligendo ovviamente qualche pietanza in bella mostra. Abitato venafrano, in parole povere, già invaso da siffatti poco simpatici ospiti, favoriti per l’appunto dalle gradevoli temperature del periodo. E se in casa è rimasto qualche balcone o una finestra non completamente serrati, al mattino tocca contare le tante punture di zanzare sulla pelle di ciascuno. Una situazione nient’affatto bella, lo si capisce chiaramente, mentre dalle istituzioni pubbliche preposte non si apprende di interventi di disinfezione, disinfestazione ect. nell’abitato al fine di debellare siffatto fenomeno. “Un tempo ad inizio della bella stagione e nel corso dell’estate -affermano in molti-puntuali erano gl’interventi degli apparati pubblici preposti all’incombenza con apparecchiature apposite e sostanze adeguate al fine di debellare e contenere la presenza di simili fastidiosi ospiti. Interventi di disinfezione e disinfestazione con macchinari adeguati che giravano nottetempo negli abitati affinché sparissero mosche, mosconi, zanzare ed insetti  vari, e si viveva decisamente meglio. Saranno forse prematuri interventi simili ? Non pensiamo, data l’invasione già in atto e i fastidi conseguenti. Del resto non è mai in disuso il proverbiale detto del <chi ha tempo, non aspetti tempo !>, per cui lo si applichi per la tranquillità e la salute di tutti”.

Articolo precedenteA ISERNIA “I GIORNI DELL’ARTE© – PERI – BARONE | VISIONE OLTRE CONFINE”
Articolo successivoTERMOLI 13 APRILE. DIBATTITO SU “MAFIE E MAFIOSITA” RICORDO DELLE VITTIME DI MAFIA