Percorso turistico interculturale alle falde del Matese, tra paleontologia storia cultura, gastronomia acqua montagne e salute con le Rudiste di Michele Mainelli che ci racconta di quando il Molise era un mare tropicale, lo Smart Village Rodolfo de Moulins, la chiesa di San Michele e quella di San Nicola, i prodotti tipici, il turismo rurale, i mercatini.

Bastoni speciali per imparare a camminare con la corretta postura, in modo da trarre il maggior beneficio possibile dall’esercizio fisico, senza spiacevoli conseguenza sulla colonna vertebrale. È solo uno dei tanti benefit della giornata di studi “Monte La Costa: Il Mare del Matese” percorso turistico interculturale organizzato da Molise AcqueComune di San Polo MateseRegione Molise e AEM con Borghi della saluteBorghi d’Eccellenza, il quotidiano Internazionale Un Mondo di ItalianiCentro Studi AgoràMolise Avventura, EdenMatese ArcobalenoHermes Centro Studi EuropeoI.I.S.S.Zero x ora.

Si comincerà nel pomeriggio di oggi, venerdì 1 dicembre, a partire dalle 14.30 con “Camminando verso Rio Freddo tra San Michele e San Nicola. L’incontro è presso la chiesa di San Michele a San Polo Matese. Dopo la registrazione dei partecipanti, alle 15,00 la visita alla chiesa e a seguire partenza per Rio Freddo. Presso il turismo rurale Rio Freddo, si terrà il convegno Monte La Costa: Il Mare del Matese. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco San Polo, Armandino Spina, del presidente Aem Raimbow e Matese ArcobalenoPier Paolo Monaco, del Commissario straordinario di Molise AcqueMassimo Pillarella. Introduce Monica Monaco, presidente di AEM ITALIA; coordina Maurizio Varriano, presidente Borghi della Salute.

Intervengono: Nicola Prozzo, docente UNIMOL con una relazione dal titolo “Acqua: da risorsa a problema planetario”; Nicola Di Niro, Assessore alla Transumanza su “I tratturi del Molise e la Transumanza”; Michele Mainelli , Paleontologo su “La costa del Matese e ritrovamenti paleontologici”; Marco Tagliaferri, su “Camminasalute – Acqua e latte di Rio Freddo”; Mariagrazia Tagliaferri, Ass. Rodolfo de Moulins su “Il Molise e la sua Storia” con la presentazione Libro “Rodolfo de Moulins conte di Bojano”. A seguire la presentazione dei protocolli sugli accordi Interculturali dell’Associazione “Innamorati del Molise” a cura dei Borghi d’Eccellenza e Protocollo d’intesa “Museo dell’acqua”. Il convegno termina qui, ma si prosegue in maniera più leggera con Sport e Wellness in giochi popolari con Luigi De Sanctis e Convivio della Salute “Pane e Ricotta”. La giornata sarà allietata dalla musica della zampogna del maestro Christian Di Fiore.

SECONDA GIORNATA SABATO 2 DICEMBRE

Alle 9.00 la registrazione dei partecipanti presso l’ I.I.S.S. di Bojano da cui si partirà verso Rio Freddo, tra San Michele e San Nicola, con il dott. Marco Tagliaferri “Camminare è Salute”, l’istruttore Umberto Di Cesare, “Camminare è Cultura”, Massimo Martusciello, “Camminare è Sport”, Mariagrazia Tagliaferri “ Camminare è Scambio Culturale”, Lidia Perrella, traduzione simultanea per ospiti stranieri. Alle 10.00 inizierà il Percorso Paleontologico “Il Mare del Matese” con la visita alla sorgente di “Rio Freddo”, Massimo Pillarella ,“Molise Acque” e visita “Monte La Costa” , Pier Paolo Monaco, Matese Arcobaleno. Alle 11.30 presso “Rio Freddo”, si terrà il convegno “l’Acqua di Rio Freddo” con visita Gallerie e a seguire Museo dell’ Acqua. Coordina Maurizio VarrianoBorghi della salute;

Intervengono: Marco TagliaferriBorghi della Salute su “L’acqua e le sue proprietà”, Monaco Monica, Presidente AEM su “Acqua e benessere bio-psico-sociale”, Pietro MastrobuonoMolise Avventura su “Gli sport sull’acqua di Rio Freddo”, Mario Caniglia– Oasi le Mortine- diga Enel su “Acqua e la sua energia”, Maria Teresa Mangione– IIS Bojano – Le acque del Matese su “Acqua e la sua energia”, Mina Cappussi su “l’importanza della comunicazione nella promozione del territorio. Per Acqua e Arte, Fiorata Spina – artista interverrà su “l’Acqua tra: paleontologia, archeologia, e storia”, Michele Di Biase – sculture sonore. La giornata prosegue con il pranzo interculturale “degustazioni della ricotta di Rio Freddo” e degustazione della “Tintilia del Molise”, offerta dalle “Cantine Erero”.

Di sicuro interesse la dimostrazione in loco della lavorazione del latte con il Contadino Biologo, Vittorio Ciarmela, il caciocavallo della Fattoria dell’oasi, il pecorino di Antonio Innamorato e tanti altri prodotti del Caseificio Rio freddo di Marco Romano. Tra San Polo Matese e Civita di Bojano sarà visibile lo Smart Village “Rodolfo de Moulins”, seguito dai saluti del Sindaco Armandino Spina, seguiti dalla visita del Museo Paleontologico; visita presepe “Rogati” e visita Alla Mostra Foro/Pittorica Di San Polo Matese. L’evento terminerà, con un rinfresco, presso il Comune di San Polo Matese.

Sono stati invitati i Sindaci dei comuni Molisani, i Partner internazionali, l’Università e organismi di formazione, Associazioni culturali, di categoria e tutti colori che sono interessati a promuovere lo sviluppo socio/culturale e turistico del Molise.

Articolo precedenteEpaca-Coldiretti informa: Nel 2018 dovranno aumentare gli importi delle pensioni bloccati da due anni
Articolo successivoPaolo Spina riconfermato alla presidenza di Confcommercio Molise