“Esprimiamo vicinanza al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, oggetto di minacce di morte insieme alla figlia Ginevra”, così il Senatore Costanzo Della Porta e l’Onorevole Elisabetta Lancellotta.
“Il linguaggio e il dibattito politico non devono mai eccedere, così come accaduto negli ultimi giorni – hanno affermato i due parlamentari molisani di Fratelli d’Italia – Parlare alla pancia delle persone, fomentare l’odio e riprendere una politica populista è estremamente pericoloso, soprattutto se questo linguaggio è utilizzato da un leader di partito, già Presidente del Consiglio dei Ministri”.
“Il nostro Presidente Giorgia Meloni ha assunto la guida dell’Italia in uno dei periodi storici più difficili dal Secondo dopoguerra – hanno proseguito il Senatore Costanzo Della Porta e l’Onorevole Elisabetta Lancellotta – Ci vuole senso di responsabilità sia nel governare, così come sta facendo il centrodestra, sia nel ruolo dell’opposizione. Occorre calibrare bene le parole e i messaggi, anche perché questo Governo non sta lasciando e non lascerà indietro nessun cittadino e nessun territorio. Diversamente, si rischia di estremizzare e alimentare, in maniera subdola, l’odio nei confronti di chi, oggi, sta guidando il Paese per il bene di tutti gli italiani dopo aver ereditato una situazione difficile”.
On. Elisabetta Lancellotta
Sen. Costanzo Della Porta
Fratelli d’Italia
Articolo precedenteCampobasso. “Natale in Città” nel segno della solidarietà per i più bisognosi
Articolo successivoTragica “Commedia dell’assurdo” per la sanità molisana a detta dell’ex assessore del Comune di Venafro, Massimiliano Di Vito