Intenso fronte atlantico scaccerà il caldo africano su parte della Penisola con pioggia e temporali, localmente forti.

Il caldo anomalo di matrice africana del weekend sarà scacciato su parte d’Italia dall’arrivo di una forte perturbazione. Un cliché che conosciamo molto bene anche se sarebbe più normale nella stagione estiva che non in quella primaverile. Il fronte sarà associato a una piccola saccatura di aria fredda di matrice atlantica che si allungherà dal vortice sul Regno Unito e che in una prima fase scenderà verso la Francia, poi tra mercoledì e giovedì andrà in cut-off isolandosi sul Mediterraneo come vortice indipendente. Il Nordovest sarà in prima linea assieme alla Lombardia ma qualche rovescio moderato potrà interessare anche l’alta Toscana e l’Emilia occidentale. La previsione purtroppo è ancora suscettibile di qualche variazione a causa dell’evoluzione incerta del minimo. Ma in linea di massima i fenomeni più intensi sono attesi su PiemonteLiguriaLombardia soprattutto occidentale e localmente Emilia occidentale e alta Toscana. Qualche piovasco è atteso anche sulla Sardegna. Più a est continuerà il dominio anticiclonico di matrice sub tropicale con tempo generalmente stabile e temperature molto miti anche se in calo rispetto al lunedì. Questo potrebbe essere il quadro termico per la giornata di mercoledì:

Successivamente come detto la saccatura andrà in cut off sul Mediterraneo e un piccolo minimo ciclonico resterà annidato tra la Sardegna e le Baleari. I modelli ritengono che la sua influenza sul tempo della nostra Penisola Sarà del tutto insignificante, al massimo potrà disturbare il cielo delle Isole maggiori ma senza portare fenomeni.

Nel contempo l’anticiclone africano ingoierà un po’ di aria più fresca che stempererà in parte il suo contenuto energetico abbassandone leggermente le temperature ma ciò non sarà comunque sufficiente a riequilibrare il campo termico sull’Europa centro meridionale che resterà diffusamente sopra media.

redazione

Articolo precedenteGiovancarmine Mancini. Digitalizzazione dei servizi comunali di Isernia: Totem e dintorni
Articolo successivoMORTO UNO DEGLI OPERAI USTIONATI AL CEMENTIFICIO DI GUARDIAREGIA