L’ evento promosso dal Consultorio Familiare dell’Associazione “Il Girasole” e da Ostetricia e Ginecologia del “F. Veneziale” di Isernia. La menopausa è il modo migliore che la natura poteva trovare per proteggere la donna dalle gravidanze in un’età in cui questo evento metterebbe a serio rischio la sua salute e quella del nascituro. Essa coincide con la cessazione del ciclo mestruale ( dal greco Men = mese / Pansis = cessazione), segnando la fine del periodo riproduttivo. Di solito, si parla della menopausa come di un periodo molto critico e la si fa coincidere con il fenomeno dell’invecchiamento. Un aspetto che andrebbe posto in evidenza è che invece durante la menopausa è sempre più possibile mantenere inalterata la qualità della vita.

locandina2

Secondo recenti dati, oggi le donne hanno un’aspettativa di vita sempre più alta (pari a 84,6 anni) rispetto agli uomini; ciò significa che al momento dell’arrivo della menopausa (tra i 45 e i 55 anni) hanno quasi 30 anni di vita attiva di fronte a sé, anche dal punto di vista sessuale. Negli ultimi anni sono aumentate le madri ultra 40enni (+ 12% dal 2010), pertanto la donna in menopausa ha figli giovani o giovanissimi ed è spesso ancora nel pieno della carriera. Decade quindi il vecchio stereotipo secondo cui menopausa è sinonimo esclusivo di invecchiamento.

Il convegno “Menopausa….una vita senza pausa” (20 ottobre, h 8,00/14,00, presso Consultorio Familiare di Venafro in via Pedemontana) proposto dall’Associazione “Il Girasole”, che comprende l’omonimo Consultorio Familiare, assieme all’UOC di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale “F.Veneziale” di Isernia, vuole rappresentare un momento di riflessione per mettere in evidenza l’importanza di una corretta prevenzione dei sintomi e dei danni alla salute mediante uno stile di vita idoneo. Nella circostanza si parlerà con serenità di un’età che esige di prendere coscienza di alcuni fenomeni, piuttosto di rischiare di innescare una reazione di fuga inutile quanto pericolosa.

Tonino Atella