Perché, riguardo alla manovra economica allo studio del governo, sento parlare di reddito di cittadinanza – la proposta principale dei grillini in campagna elettorale – e non di flat tax, che invece era il cavallo di battaglia del centro-destra, il quale fino a prova contraria vinse le elezioni? Perché in Italia non si fa mai quello che chiedono i cittadini con il loro voto?

Spendere miliardi per incentivare le persone a non lavorare (o a farlo in nero) invece che per aiutare chi può assumerle è lontano anni luce da ciò che serve all’Italia. Flat tax, investimenti per la crescita nel Mezzogiorno, sostegno alle imprese: questi i provvedimenti che FdI sosterrà quando la manovra arriverà in aula. Non l’assistenzialismo fine a se stesso che piace ai Cinquestelle, buono per prendere voti ma non per rilanciare l’Italia”.

Articolo precedenteScuola, oltre 8 milioni di studenti tornano tra i banchi: Focus sul Molise
Articolo successivoL’Acem partecipa alla consultazione sulle modifiche al codice appalti