Operazione aeronavale delle Fiamme Gialle che hanno arrestato due scafisti e sequestrato un gommone ed oltre una tonnellata e mezzo di marijuana.

A bordo dell’imbarcazione e nel tratto di mare interessato dal tentativo di fuga del gommone, le motovedette pugliesi, molisane e abruzzesi rinvenivano numerosi colli di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il mezzo utilizzato per l’illecito traffico, un gommone lungo 10 metri circa, dotato di due potenti motori fuoribordo, veniva condotto nel porto di Vieste (FG). I due scafisti, albanesi, venivano arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

La marijuana sequestrata dai finanzieri era confezionata in 104 colli di varie dimensioni del peso complessivo di 1.718 kg. che al mercato clandestino avrebbe fruttato oltre 15 milioni di euro. L’operazione aeronavale della scorsa notte, condotta dalle unità aeronavali delle Fiamme Gialle, conferma l’efficacia del dispositivo di presidio marittimo messo in atto dalla Guardia di Finanza quale “polizia del mare”, a contrasto dei traffici illeciti rivolti verso le coste nazionali e dell’Unione Europea.