Lo ha sostenuto l’ex presidente di Regione Michele Iorio qualche giorno fa, lo ribadiscono i sindaci dell’Alto Molise: la strada che collega le zone montane alla costa deve essere appaltata entro fine anno.
Chiaramente il pressing è rivolto all’assessore Vincenzo Niro che continua a fare orecchie da mercante mentre per Frosolone e le zone dell’Alto Molise la conclusione della Fresilia permetterebbe di unire la Fondovalle bifernina alla trignina, facendo uscire dall’isolamento le zone montane.
La manifestazione è avvenuta sabato 22 gennaio. Questi i commenti e le fotografie sui social.

“Oggi eravamo più di due – scrive Nicola Messere – Cittadini come me, operatori economici, amministratori locali e sindaci hanno partecipato al presidio per sensibilizzare chi di dovere a rimuovere ogni “cavillo” che potrebbe impedire il completamente della “Fresilia”.
Il Medio Molise è stato sempre considerato figlio di un Dio minore. Se ancora una volta si sacrificherà lo sviluppo di questa area interna insieme alla possibilità di avere un collegamento stradale importante per questa Regione, a favore di altre aree evidentemente più appetibili politicamente, si darà il colpo ferale alle comunità di quest’area. Ricordo a me stesso che lo sviluppo economico non ha colore politico, quindi tutti facciamo la loro parte per scongiurare tale sciagura”.

Articolo precedenteDisguidi, sbagli, notizie poco certe, relativa professionalità,incomprensioni in ambito vaccinazioni anticovid ed il cittadino, esasperato, sbotta di brutto
Articolo successivoRUBRICA L’OPINIONE: MOLESTIE E CODICI ETICI