Incontro di studio “MAFIE e DROGA nel Molise”: mercoledì 11 dicembre 2019 ore 15.30 Unimol, Dipartimento di economia – Aula Modigliani.

La Scuola Superiore della Magistratura, distretto di Campobasso in associazione con l’Osservatorio Antimafia del Molise e con l’Università degli studi del Molise in occasione del Report “Mafie e droga in Molise”, richiameranno l’attenzione dell’opinione pubblica sui dati del consumo di sostanze stupefacenti in una prospettiva regionale. Il fenomeno della droga non sembra più trovare, infatti, nel dibattito pubblico momenti di riflessione sulle politiche necessarie da intraprendere, per il contenimento della diffusione di sostanze stupefacenti, vecchie e di nuova generazione.

L’offerta e la domanda di sostanze stupefacenti, come gli eccitanti, l’eroina e altri oppiacei continuano ad aumentare, con conseguenze significative sulla salute pubblica. Il mercato di droghe illecite in Molise – secondo l’Osservatorio è in crescente aumento – ha un volume d’affari che comincia a destare preoccupazione. La fetta maggiore della torta spetta alla cocaina, diventata una fonte di reddito fondamentale per la mafia e le altre forme di criminalità organizzata; seguono l’eroina, i cannabinoidi, le anfetamine e l’ecstasy. Secondo il rapporto circa l’10% degli adulti in Molise fa consumo quotidiano di cocaina.

L’eroina che si può fumare, inalare o iniettare si riaffaccia prepotentemente al secondo posto. Anche se l’eroina non è la droga più diffusa, ed è apparentemente scomparsa dai sistemi di allarme sociale, ritrova in Molise, grazie ad una offerta maggiore e ai costi contenuti, un nutrito numero di giovani e meno giovani che ne fanno uso.

Affronteranno il tema del rapporto tra Mafie e Droga in Molise, il Procuratore generale della Repubblica di Campobasso, Guido Rispoli, il Procuratore della Repubblica di Campobasso, Nicola D’Angelo, il prof. Davide Barba, Ordinario di sociologia criminale dell’Unimol, il dott. Vincenzo Musacchio, Presidente dell’Osservatorio Antimafia del Molise. Modererà e coordinerà i lavori del Convegno il dott. Daniele Colucci, Magistrato e formatore decentrato presso la Corte di Appello di Campobasso.

La sfida impegnativa – secondo il Report dell’Osservatorio Antimafia del Molise – consiste nell’individuare il modo di fornire una risposta efficace al mercato dinamico e in costante evoluzione delle nuove droghe. In Molise purtroppo sono disponibili informazioni molto scarse sul consumo delle nuove sostanze psicoattive, nonostante tutto, le operazioni di polizia e la magistratura permettono di fare luce sulla disponibilità relativa che le caratterizza.

Il datò più preoccupante del Report è una strategia della mafia e di altre organizzazioni criminali capaci di promuovere una domanda di consumo sempre più sofisticata ed articolata difficile da individuare e quindi da prevenire e reprimere. Il lavoro da porre sul campo è tanto per cui occorre che ognuno faccia la sua parte con il massimo sforzo possibile.