di Redazione

Coldiretti scende in campo per fermare l’invasione di prodotti alimentari stranieri spacciati per italiani che mettono a rischio la salute dei cittadini e il futuro dell’agroalimentare tricolore. L’appuntamento è per lunedì 8 e martedì 9 aprile, a partire dalle prime ore della mattina, nell’area di parcheggio “Brennero” al km 1 dell’autostrada del Brennero – direzione sud (Austria-Italia). Gli agricoltori della Coldiretti, guidati dal presidente Ettore Prandini, verificheranno il contenuto di tir, camion frigo, autobotti con la collaborazione determinante delle forze dell’ordine. Saranno migliaia gli imprenditori agricoli dell’Organizzazione che, provenienti da tutte le regioni, lasceranno le proprie aziende per andare a presidiare il valico alpino e smascherare il “Fake in Italy” a tavola. Alla manifestazione prenderà parte anche Coldiretti Molise con centinaia di soci imprenditori agricoli e zootecnici. A guidare la delegazione molisana: il Presidente regionale, Claudio Papa, i Presidenti provinciali di Campobasso, Giacinto Ricciuto, e di Isernia, Mario Di Geronimo, nonché il Direttore regionale Aniello Ascolese. La due giorni del Brennero, sottolinea Coldiretti, scaturisce dagli arrivi incontrollati di alimenti dall’estero che spesso non rispettano le stesse regole di quelli nazionali e fanno concorrenza sleale alle produzioni italiane determinando il crollo dei prezzi pagati agli agricoltori. Per l’occasione, nel corso della manifestazione, sarà presentata anche l’analisi della Coldiretti sul “No Fake in Italy” con i dati sul fenomeno.

Articolo precedenteCONVOCATO PER MARTEDI 9 APRILE IL CONSIGLIO REGIONALE
Articolo successivoL’ACEM-ANCE MOLISE A TRANI AL FESTIVAL “CITTA IN SCENA” IL 9 APRILE PER I PROGETTI DI RIGENERAZIONE URBANA DEL MOLISE