In un post su Facebook, un ristoratore isernino, esprime tutto il suo sconforto e la rabbia per la decisone del governo di chiudere i ristoranti nel periodo natalizio.

Carissimo Amico Peppe Conte persona che ho sempre stimato, e ho sempre detto non vorrei mai stare al posto suo, ma adesso ho qualche dubbio… premesso che sono meno di una goccia nell’oceano voglio dire cosa che penso di questo nuovo DPCM… pensò che sicuramente diventerò apolitico perché non stimo nessuno dico nessuno… perché nessuno e degno di amministrare questo paese…

Sono un ristoratore di Isernia e vice presidente di una associazione di ristoratori Isernini FOOD IS GREEN un’associazione apolitica che sta crescendo da sola…

Ma vi rendete conto di cosa avete combinato? Bastava chiudere novembre, bastava chiudere novembre visto già il disastro COVID… e farci lavorare a dicembre… perché, perché dicembre il mese migliore x tutte le partite IVA e il mese dove il popolo spende senza badare, perché è festa e la festa mondiale. E IL NATALE è il mese dove tutte le attività commerciali riescono a riparare tutte le perdite dell’anno…

La mia attività a 7 dipendenti quindi devo anticipare da buon padre di famiglia stipendio e tredicesima perché ho vergogna di dire vi metto in cassa integrazione… perché voi sapete bene che la cassa verrà pagata forse a gennaio… quindi queste famiglie come tante milioni di famiglie come devono fare…

BASTA… e finita la giostra non ho più parole x difendervi perché sapevate bene della seconda ondata e vi siete ridotti all’ultima settimana di NATALE x distrurgerci…

SPERO CHE QUESTO MESSAGGIO ARRIVI A QUALCHE NOSTRO RAPPRESENTANTE COMUNALE REGIONALE E PARLAMENTARE…

PER CAPIRE CHE NON DOVETE PIÙ CHIEDERE NIENTE…

Giuseppe Allocca