Il ricordo della … pizza dei primi anni ’90 in un locale dell’isernino con lei, non ancora ventenne, piacevolmente a tavola con tanti coetanei molisani

Oggi è una politica affermata, seppure appena 45enne, è mamma della piccola Ginevra avuta dal compagno Andrea e si appresta, stando alle recentissime elezioni politiche nazionali che hanno visto primeggiare il proprio partito, Fratelli d’Italia, a diventare la prima donna italiana a ricoprire la massima carica dello Stato Italiano, ossia la Presidenza del Consiglio dei Ministri, seconda solo al Presidente della Repubblica. E’ stata già Ministra della Gioventù in precedenti legislature, ha ricoperto la Presidenza di Giovane Italia, Azione Giovani e Azione Studentesca nel proprio partito politico di destra di appartenenza ed ha col Molise e i giovani molisani un legame storico e bellissimo che parte da una … pizza (!), che Giorgia Meloni -è di lei che si sta scrivendo, senz’altro era stato capito- gustò con tanto piacere in un locale pubblico di un Comune dell’isernino, invitata da un coetaneo molisano anch’egli militante di destra che l’aveva conosciuta negli ambienti universitari della Capitale, apprezzandola come persona ed amica e che la volle in Molise per una serata a tavola con altri giovani molisani, non appena cominciò a muovere i primi passi in ambito politico nazionale nella formazione di appartenenza. Nella circostanza la ragazza delle borgate romane non ancora ventenne -si era ai primi anni ’90- e già assai attiva in ambito politico per propagandare la formazione e l’idea politica di riferimento, non disdegnando anche di attaccare personalmente manifesti politici nell’Urbe in occasione di appuntamenti elettorali per propagandare il proprio partito, nell’occasione -si diceva- il prossimo Presidente del Consiglio dei Ministri stette piacevolmente a tavola con tanti coetanei soprattutto del Molise dell’ovest, trascorrendo una serata all’insegna dell’allegria e della sana spensieratezza giovanile. Si era in venti all’incirca a tavola, si mangiò un’ottima pizza che Giorgia apprezzò un sacco, si bevvero bibite e freschi boccali di birra, ci si divertì, si disse di questioni varie come si usa tra i giovani, si parlò ovviamente di politica nazionale e regionale e la poco più che ventenne Giorgia stette benissimo con tanti coetanei ambosessi del Molise dell’ovest. Una serata indimenticabile trascorsa in pizzeria con la giovanissima e sorridente Giorgia Meloni, carattere socievole ed “alla mano” come suol dirsi, che i commensali di allora non hanno mai dimenticato, che tante volte è tornata nei discorsi di molti nel Molise dell’ovest e che è un piacere ricordare ancora una volta, soprattutto oggi che per la 45enne Giorgia sta per materializzarsi il suo completo e pieno successo socio/politico determinato dal voto degli italiani, molisani compresi, appunto la Presidenza del Consiglio dei Ministri. “L’allora ragazza delle borgate della Capitale -ricorda uno dei giovani commensali di quella bella serata, oggi persona adulta- si trovò benissimo a tavola con tutti noi suoi coetanei molisani, che non l’abbiamo mai dimenticata, apprezzandola da subito per la schiettezza, la semplicità e la padronanza delle idee. Piace perciò augurarle oggi il massimo ed il meglio della propria azione politica futura nell’interesse di tutti gli italiani nessuno escluso, in primis dei giovani che continuano ad essere magnificamente nei suoi occhi e nei propri pensieri”.

Articolo precedenteElezioni Politiche 2022. Caterina Cerroni (PD) è il quarto parlamentare molisano
Articolo successivoCrisi al Comune di Isernia: l’assessore Scarabeo rimette la delega alla salute. Sotto accusa il sindaco Castrataro