di T.A.

L’ISERNIA PASSEGGIA SUL SESTO CAMPANO (7-1) ED IL VENAFRO SUPERA IL  SAN PIETRO (2-0) PER LA PRIMA VITTORIA NELL’ECCELLENZA MOLISANA


A PUNTEGGIO PIENO ASSIEME AGLI ISERNINI ALTO CASERTANO, GUGLIONESI, FORTORE E TURRIS

Isernia già sugli scudi nell’eccellenza molisana ed a punteggio pieno dopo due giornate, assieme ad Alto Casertano, Guglionesi, Fortore e Turris, a loro volta partite fortissimo. I pentri addirittura passeggiano sul Sesto Campano, chiudendo con un significativo 7 ad 1 ! Il Venafro invece dopo lo scivolone iniziale in casa della Turris (1-0), si riscatta prontamente con un secco 2 a 0 in danno del San Pietro al Del Prete. Tabellino e  gara del Venafro.

VENAFRO : Roncone, Del Giudice, Setola, Ianniello, Sabatino, Velardi, Fruscella, Capone, Nannola, Sorriso, D’Orta. Subentrati  Ciolli, Bianchi, Capo e Martino. All. De Rosa  

SAN PIETRO  : Paiano, Notario, Terriaca, Pifano, Bertone, Di Matteo, Cipriano, Marchetti,  Iovine, Berardi e Iezza. All. Palazzo

RETI : 30’ D’Orta, 78’ Sorriso 

Gara subito veloce con entrambe le squadre che cercano il gioco corale. Il Venafro è alla ricerca dei primi punti stagionali, altrettanto il San Pietro. Ne viene fuori una gara gagliarda. Le prime occasioni sono per gli ospiti, imprecisi sotto rete. Il Venafro ribatte colpo su colpo in attesa della zampata  buona che arriva al 30’ al termine di una bella azione corale dei venafrani e finalizzata da D’Orta con un perfetto diagonale che buca l’incolpevole Paiano, bravo in tant’altre occasioni. Ripresa con identico schema e con squadre che si affrontano a viso aperto. Intanto prendono ad aversi le sostituzioni che alla fine risulteranno determinanti per il Venafro. Il raddoppio dei locali arriva al 78’ col rigore calciato da Sorriso e concesso per atterramento in area di Martino. Cosa serve al Venafro per aumentare il proprio tasso tecnico ? Certamente rinforzi a centrocampo, reparto apparso relativamente affidabile, tanto che mister De Rosa vi ha dovuto dirottare il libero Velardi. Chiudendo con la partita, è risultata piacevole con applausi alle due contendenti.

Articolo precedenteL’OLIO VENAFRANO IN PRIMISSIMO PIANO A LIVELLO DIDATTICO, PROFESSIONALE E GUSTATIVO
Articolo successivoVenafro e Pozzilli ricordano “il transito” di San Padre Pio