Il disagio dell’emergenza Covid-19 sta causando nella popolazione stati d’ansia e difficoltà di carattere psicologico ai quali la Lega Internazionale per i Diritti dell’Uomo (L.I.D.U.) – Regione Abruzzo e Molise ha voluto far fronte con un servizio di assistenza psicologica specifica.

Il Coronavirus sta iniziando a condizionare la vita quotidiana della popolazione. L’OMS, le autorità, le Istituzioni stanno chiedendo ai cittadini di seguire, scrupolosamente, tutte le direttive dagli esperti per arrestare il contagio del virus. Gli obiettivi comuni sono molteplici: frenare la diffusione del contagio, scongiurare che i cittadini più fragili si ammalino e salvaguardare il sistema sanitario nazionale.

Per fronteggiare il momento critico la L.I.D.U. – Abruzzo e Molise ha costituito il “PRONTO C.A.P.”, un Coordinamento di Assistenza Psicologica gratuita telefonica: una parola di conforto uno spazio di ascolto e sostegno dove l’emergenza coronavirus viene affrontata anche dal punto di vista emotivo.

Fanno parte del Coordinamento il medico dott. Giancarlo Petrocelli, il team di psicologi dott.ssa Monica Nicolucci, dott.ssa Chiara Serra, dott.ssa Claudia Fioriti e il dott. Angelo Vecchiarelli coordinati dalla Responsabile dott.ssa Michela Leone.

Attraverso questo spazio gratuito telefonico oppure con videochiamate i professionisti potranno fornire, ai cittadini, la consulenza e l’aiuto su tematiche connesse all’emergenza in atto, in particolare ci si dedicherà sui vissuti psicologici associati all’attuale emergenza Covid-19 e alle conseguenti condizioni di ansia e stress ad essa collegate.

Per prenotare l’assistenza basterà comporre il numero 0872 592119 e sarete messi in contatto con lo psicologo incaricato.

In alternativa, è possibile inviare una e-mail al seguente indirizzo: segreteria@liduabruzzo.it. Il servizio completamente gratuito è attivo dal lunedì al sabato con i seguenti orari: dalle ore 9.00 alle ore 12.00, dalle 16.00 alle 19.00.

“È un servizio molto importante perché questa emergenza richiede un’attenzione particolare sul fronte emotivo e psicologico” – dichiara, Massimo Bomba, Presidente della Lega Internazionale per i Diritti dell’Uomo (L.I.D.U. – Abruzzo e Molise).

“Sono giorni di grande di apprensione per i cittadini del nostro Paese, per gli abruzzesi e per quelli della vicina Regione Molise. Da sempre, la L.I.D.U. si batte in prima linea per la salvaguardia dei diritti e della dignità umana, operando incessantemente per dare un significato ed un effetto reale a quanto sancito dai trattati e le convenzioni internazionali in tema di diritti umani e salvaguardia delle minoranze”. Adesso è venuto il momento di dare una mano concreta, l’aiuto offerto dai nostri professionisti si rivolge direttamente ai cittadini che stanno vivendo l’emergenza”.

“Quindi non si tratta – conclude il Presidente – di un servizio di informazioni sul Covid-19 (per questo si deve fare riferimento al numero di pubblica utilità ministeriale 1500) ma di un sostegno psicologico a chi ha bisogno”.