di Redazione

Il 22 maggio è la Giornata mondiale della Biodiversità indetta dalle Nazioni Unite per celebrare la Biodiversità ossia la ricchezza della vita sul nostro Pianeta.

E’ un momento importante per riflettere sull’importanza della diversità biologica per l’ecosistema e per l’umanità. La biodiversità comprende la varietà di tutte le forme di vita sulla terra, essenziale per il sostentamento e il benessere umano. Ogni specie, dalle più grandi alle microscopiche, svolge un ruolo significativo nell’ecosistema, contribuendo a servizi ecosistemici come la purificazione dell’aria e dell’acqua, la fertilità del suolo e il controllo dei parassiti. L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) sottolinea che oltre il 25% delle specie è minacciato di estinzione, segnalando un’allarmante perdita di biodiversità che minaccia la stabilità degli ecosistemi mondiali. La giornata è un invito all’azione rivolto a tutte le parti interessate per arrestare e invertire la perdita di biodiversità nel proprio territorio. Anche Ambiente Basso Molise vuole fare la sua parte ed organizza, presso il CEA Fantine un incontro tra il mondo accademico e la scuola, un appuntamento in cui la biodiversità sarà protagonista. Infatti il Prof. Andrea Sciarretta docente UNIMOL incontrerà alcune classi della scuola media di Campomarino. L’incontro è previsto per le ore 9:30 presso il Centro Educazione Ambientale Fantine di Campomarino il 22 maggio p.v.

Articolo precedenteLA MOLISANA MAGNOLIA, SUCCESSO BIS SU RAGUSA ED ACCESSO AL SECONDO CONCENTRAMENTO
Articolo successivoEmergenza idrica. A Sant’Elena Sannita si corre ai ripari