I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia, nel corso di un servizio, teso a verificare la corretta applicazione della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro hanno eseguito delle verifiche presso diversi ristoranti della provincia.

Nello specifico dall’attività ispettiva, i militari hanno sanzionato il titolare del ristorante perché si è reso responsabile della violazione amministrativa (D.P.R. 1124/1965 art.23) per omessa comunicazione coadiutore familiare. Elevata un’ammenda pari a circa 770 euro. I Militari del NIL attuano periodicamente il monitoraggio e i controlli previsti, al fine di garantire il rispetto della normativa vigente nell’ambito delle attività commerciali presenti sul territorio e che operano nel commercio.