“Accolgo con soddisfazione la notizia della firma del decreto lavoro da parte del presidente Mattarella contenente anche lo stanziamento di un milione di euro per i lavoratori dell’ex Ittierre.

Come componente ho contribuito, insieme agli altri colleghi, ad affrontare il problema nella sede della Seconda Commissione Consiliare Permanente e, dopo diverse audizioni, siamo riusciti a risalire alla causa del problema che aveva interrotto il pagamento della cassa integrazione in deroga.

Trovato il male e individuata la cura, abbiamo portato all’attenzione del Consiglio regionale i risultati dell’indagine conoscitiva indicando come unica soluzione quella di seguire la strada che altre Regioni, prima di noi, aveva già imboccato con successo. Soluzione che l’assessore al Lavoro, Luigi Mazzuto, e lo stesso presidente Toma, hanno provveduto ad attuare.

Per le famiglie coinvolte, questo rappresenta certamente la fine di un incubo ma non è la soluzione del problema. Non bisogna, dunque, abbassare la guardia. Nel settore c’è ancora tanto da fare e nella Commissione preposta dobbiamo ora dar seguito all’ordine del giorno approvato all’unanimità nel corso dell’ultimo Consiglio regionale”.