Martedì 17 dicembre 2019, alle ore 10.00, presso la Sala Freda del Palazzo Ducale, si terrà il convegno dal titolo “Larino, la culla delle Città dell’Olio”.

E’ Larino, infatti, nella persona di Pasquale Di lena, ad aver dato i natali nel dicembre 1994 all’Associazione nazionale Città dell’Olio che da 25 anni ha come scopo quello di promuovere la cultura dell’olio extravergine di oliva. L’Associazione riunisce i Comuni, le Provincie, le Camere di Commercio, i GAL e i Parchi, siti in territori nei quali si producono oli che documentino adeguata tradizione olivicola connessa a valori di carattere ambientale, storico, culturale e/o rientranti in una Denominazione di Origine.

Nello specifico l’Associazione ha tra i suoi compiti principali quello di divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità, tutelare e promuovere l’ambiente ed il paesaggio olivicolo, diffondere la storia dell’olivicoltura, tutelare il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine, organizzare eventi, attuare strategie di comunicazione e di marketing mirate alla conoscenza del grande patrimonio olivicolo italiano.

L’incontro del 17 dicembre si aprirà con i saluti del sindaco di Larino, Pino Puchetti, in qualità di Coordinatore regionale delle Città dell’Olio del Molise, Donato Toma, Presidente della Regione Molise e Nicola Cavaliere Assessore Regionale alle Politiche Agricole e Agroalimentari.

Interverranno Enrico Lupi, attuale Presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, Carlo Antonini che è stato il primo Presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, Ro Marcenaro, ideatore del logo dell’Associazione nazionale Città dell’Olio e Luigi Pietragalla in rappresentanza dell’Associazione nazionale Città del Vino. Le conclusioni sono affidate a Pasquale di Lena, ideatore e fondatore dell’Associazione nazionale Città dell’Olio. Modera l’incontro Antonio Balenzano, Direttore dell’Associazione nazionale Città dell’Olio.