di T.A.

La natura vegetale e l’uomo: binomio dalle prospettive immense e tutte bellissime, se l’uomo rispetta intelligentemente la natura. Basta farsi un giro nei centri storici di tanti Comuni molisani per imbattersi in situazioni assai particolari ed uniche a vedersi. Quest’oggi piace segnalare la vite rampicante -si , avete letto bene, rampicante- che sale letteralmente dal basso lungo la parete esterna di un fabbricato privato a più piani di Via Garibaldi a Venafro -storico quartiere detto “delle Monache”- e raggiunge la loggetta in cima all’edificio dove, ad un’altezza superiore ai dieci metri, offre -quando è tempo- pigne d’uva copiose nel numero, saporitissime e gustose al palato. Trattasi di una vite ultradecennale che evidentemente ha trovato in loco gli elementi giusti per vivere e sopravvivere : innanzitutto l’habitat naturale, quindi la protezione offerta dall’edificio e, non ultima, l’accortezza di quanti vivono nell’immobile e che si guardano bene dal rovinare la stupenda e storica vite, anzi proteggendola giorno dopo giorno ! E mixando il tutto si ottiene così lo spettacolo offerto dalla foto allegata, un “quadro” inarrivabile di bellezza, colori e suggestioni!

Articolo precedenteIL VENAFRO CALCIO, OTTANT’ANNI E NON LI DIMOSTRA
Articolo successivoFESTIVAL DELLE RADICI A GUARDALFIERA