di T.A.

Una vicenda, la seguente, che si protrae da sempre e tale pare destinata a restare, a meno che non intervengano fatti nuovi. E’ quella di Polizia di Stato e Vigili del Fuoco a Venafro. La forza dell’ordine -la Polizia- non è presente in pianta stabile e continuativa nel primo centro della seconda provincia molisana, alias Venafro, ma ogni giorno radio pattuglie del Corpo arrivano da Isernia per fare servizio a Venafro, evidentemente alla luce della rilevanza geografica, economica, imprenditoriale, sociale ect. dell’area venafrana, oltretutto zona di confine interregionale con Campania e Lazio e con intenso traffico quotidiano interregionale sia leggero che pesante su gomma. Zona cioè da controllare h 24 per prevenire ed assicurare i giusti e tranquilli ritmi di vita ai residenti, tant’è appunto la quotidiana dislocazione di mezzi ed uomini di tale forza dell’ordine a Venafro. Arrivano cioè da Isernia senza disporre di recapito stabile a Venafro, fanno servizio lungo la statale 85 Venafrana da Sesto Campano a Roccaravindola Venafro compresa, controllano l’abitato venafrano e a fine turno rientrano a Isernia. Passiamo ai Vigili del Fuoco. Un distaccamento del Corpo, composto da diversi uomini, munito di mezzi, viene allocato in locali e spazi municipali all’ingresso dell’abitato venafrano arrivando da Isernia ed interviene su richiesta di privati per esigenze varie. Il suo lavoro risulta oltremodo necessario ed utile in caso di urgenti necessità, tant’è le ricorrenti chiamate da parte dei privati. Anche in questo caso però a fine giornata lavorativa tali vigili del fuoco riportano sulla statale 85 i mezzi antincendio con cui sono arrivati al mattino, richiudono con robusti lucchetti e catene porte e cancello del sito dove sono ospitati di giorno lungo viale San Nicandro, rientrano a Isernia per riportare in caserma  i mezzi del Corpo loro affidati e fanno ritorno nelle rispettive località di residenza. Ergo, Venafro resta nottetempo priva di tali essenziali figure e mezzi protettivi, esattamente come avviene con la Polizia di Stato ! Certo, operano -e fanno benissimo in loco !- sia la Compagnia Carabinieri che la Stazione della Guardia di Finanza, entrambe ospitate nella moderna Cittadella Militare di Via Maiella, ma ai venafrani in ragione degli essenziali motivi della sicurezza e della prevenzione non dispiacerebbe affatto che si completasse la presenza di Corpi e Forze dell’Ordine in città al fine di garantire h 24 a tutti e ovunque a Venafro i necessari controlli preventivi. Non certo per “militarizzare” la quarta città del Molise, bensì quale opportuna tutela della persona e della proprietà privata venafrane tramite appunto la presenza continuativa e fattiva di tutti i Corpi e le Forze dell’Ordine in argomento. Avranno cioè anche Vigili del Fuoco e Polizia di Stato pianta stabile a Venafro ? Domanda che continua a restare in attesa di risposta !

Articolo precedenteNuoto, Muccitto protagonista al Trofeo SIS Roma. Pioggia di primati personali per gli atleti Hidro Sport
Articolo successivoOLTRE IL 10% DEI 790 ISCRITTI ALL’ODG MOLISE NON HA VERSATO LA QUOTA ANNUALE D’ISCRIZIONE