Orso Wojtek

di Tonino Atella

Dal giornalista molisano Lello Castaldi, animatore di tutto quanto riguarda il famoso Orso Wojtek, animale distintosi con le truppe polacche nel corso del secondo conflitto mondiale, riceviamo quanto segue : “Il dialogo con i bambini -inizia Castaldi- non sempre è il giusto modo per manifestare gioia, rabbia o paura. Ognuno ha il suo linguaggio per esprimere le proprie emozioni. Questo i bambini lo sanno bene: prima di saper parlare in modo fluente, già comunicano le proprie emozioni su un foglio bianco. Proprio a riguardo delle loro emozioni sulla storia dell’orso Wojtek, raccontata ai propri allievi dalla brillante insegnante di Vairano Deborah Loffreda, diversi  alunni dell’Istituto Colozza – Scuola Primaria di Civitanova del Sannio – sono stati selezionati dall’associazione Centro Studi Politici di Venafro a partecipare alla mostra di disegni per bambini che si terrà in Polonia dall’ 8 al 22 aprile presso la struttura Artystyczna Galeria Izerska, in Polonia.

L’evento viene organizzato nel predetto Stato europeo dall’Associazione “Via dell’Ambra”, che è in sintonia con l’Associazione Centro Studi Politici di Venafro per una serie di progetti interdisciplinari in atto nelle scuole italiane inerenti alla storia polacca e alla seconda guerra mondiale. Spiega la presidente dell’Associazione “Via dell’Ambra” Dorota Wisniewska: “Avevamo già pensato a questo concorso e abbiamo  deciso di lanciarlo anche nelle scuole italiane, grazie alla fattiva collaborazione del presidente dell’Associazione Centro Studi Lello Castaldi  che ha messo in evidenza il tutto dopo il brillante lavoro svolto dalla maestra Deborah  Loffreda, insegnante della scuola primaria di Civitanova del Sannio appartenente all’Istituto Colozza di Frosolone”. E così cinque favolosi disegni molisani partiranno alla volta della Polonia. I lavori concorreranno alla composizione del calendario 2023 dedicato proprio al Secondo Corpo polacco e all’orso Wojtek. Il risultato sarà pubblicato il giorno 17 maggio 2022, nell’occasione della manifestazione del monumento di Wojtek, con le scuole aderenti al progetto che si uniranno in un significativo “Patto d’Amicizia” con quelle polacche, promosso proprio dalle due associazioni alla presenza dei rappresentanti della cittadinanza”.

Articolo precedenteDisfatta! L’Italia calcistica
Articolo successivoNuoto, per la Hidro Sport zampata di bronzo per Giovanna Muccitto