L’assessore Cavaliere: “I recenti eventi climatici hanno messo in ginocchio il settore. Presto anche la richiesta per lo stato di calamità”.

L’assessore regionale all’Agricoltura, considerate le avverse condizioni climatiche degli ultimi mesi, i danni procurati dalle violente e copiose precipitazioni e tenuto conto, in generale, delle molteplici criticità che le aziende agricole locali sono costrette ad affrontare, ha ritenuto opportuno ripristinare il ristoro del 23% del carburante agevolato per uso agricolo.

“Tale provvedimento – spiega Nicola Cavaliere – giunge proprio in un momento complicato per l’intero settore e la Regione vuole in questo modo aiutare, in modo concreto, chi produce, investe e lavora duramente nonostante le tante e oggettive difficoltà”.

“I danni ai raccolti provocati dalle recenti bombe d’acqua – aggiunge poi l’assessore – sono ingenti e per queste ragioni chiederemo presto al governo nazionale il riconoscimento dello stato di calamità”.

Le agevolazioni sul carburante per uso agricolo entrano in vigore oggi e le aziende possono presentare la domanda presso gli uffici UMA della Regione entro e non oltre il 20 ottobre 2018.