Riceviamo e pubblichiamo. Di Viviana Pizzi
La raccolta firme di un partito, Volt, che esiste solo a Isernia nel Molise. E menomale direi.
Un movimento politico neoliberista che invita a stuprare a pagamento le donne o chi viene prostituito.
Che parla di aborto nella comunità transgender, buono come proposito, ma che mette il tema in una caciara mai vista.
Tutto condito di temi nobili come lavoro ed ecologia che stanno lì a fare da contorno alla destrutturazione di valori importanti come la salvaguardia dell’ integrità del corpo della donna e di ogni corpo in generale.
Idee fulminanti direi. Che fulminano la donna in genere.
Articolo precedenteSABATO 23 DICEMBRE AL TEATRO SAVOIA IL KALÒS ENSEMBLE MUSICHE DI CORELLI, BACH E CASTELNUOVO-TEDESCO
Articolo successivoSabato 23 dicembre i funerali del piccolo Alessandro. Proclamato a Campobasso il lutto cittadino