Togliani ex di giornata

Tra le rossoblù ex di giornata la play Togliani e l’esterna Kacerik. Le lagunari già arrivate in Molise subito dopo il match di EuroCup.

Le campobassane vogliono dare continuità al successo ottenuto a Lucca. Coach Sabatelli: «Importante la difesa soprattutto in area». 

Il primo appuntamento ufficiale del da poco entrato anno solare 2023 da un lato. Dall’altro, la prima di due rappresentazioni interne consecutive nello scenario dell’Arena per un mese di gennaio che, calendario alla mano, potrà essere spartiacque nel percorso dei #fioridacciaio. Nel mezzo il confronto con una delle corazzate della Techfind Serie A1: quella Reyer Venezia in striscia da quattro turni a questa parte e determinata a riscattarsi prontamente dallo stop patito giovedì sera a Sassari in occasione dell’andata dei sedicesimi di finale di EuroCup (match in cui, peraltro, le lagunari con un ultimo quarto di sostanza sono riuscite a riportarsi sotto le isolane, capaci – nel terzo periodo – di volare oltre i venti punti di margine).

La Molisana Magnolia Campobasso è pronta a tuffarsi sul secondo confronto del girone di ritorno con l’obiettivo di dare continuità all’exploit di fine 2022 a Lucca e l’intento di provare a riscattare lo stop patito all’andata al Taliercio quando a pesare con forza sul match delle rossoblù fu un secondo quarto da 29-12 in favore delle lagunari.

NESSUN ERRORE Aspetti che, alla vigilia, fanno compagnia alle sensazioni del coach delle campobassane Mimmo Sabatelli.

«Come dico sempre – spiega – questi appuntamenti con le big rappresentano gare particolarmente affascinanti in cui, per poter portare a casa la contesa, occorre dar vita ad una contesa in cui non sbagliare nulla. Parliamo di un gruppo che ha undici rotazioni di spessore e che vorrà senz’altro riscattarsi dal fresco stop rimediato al PalaSerradimigni. Siamo di fronte ad una formazione di qualità indubbia che lotterà sino alla fine per tutti gli obiettivi stagionali e, pertanto, avremo bisogno della partita perfetta per cercare di portare il match sui nostri binari».

AVVERSARIE ‘AMBIENTATE’ Da parte loro, peraltro, le lagunari sono arrivate già venerdì pomeriggio nel capoluogo di regione, direttamente provenienti dalla Sardegna, sostenendo anche una seduta tecnica a sera all’Arena (ed avranno altri due appuntamenti tecnici tra sabato e domenica nell’impianto di gara).

A disposizione del tecnico Mazzon le medesime dieci atlete del confronto isolano con le assenze, pertanto, delle tre acciaccate Mariella Santucci, Lorela Cubaj e Laura Meldere.

«Probabilmente lo stop di Santucci potrebbe un po’ condizionarle a livello di playmaking – aggiunge Sabatelli – ma hanno talmente tante scelte e, tra l’altro, possono contare sul ritorno di Shepard sotto canestro che darà loro indubbiamente grande sostanza».

PICCOLI ACCIACCHI Nel complesso, le magnolie arrivano alla contesa in discrete condizioni di salute. «Il gruppo sta bene – spiega il trainer dei #fioridacciaio – e si è allenato con grande applicazione. C’è qualche piccolo fastidio, ma sono tutte arruolate per la circostanza, forti di una settimana di avvicinamento intensa e proficua».

Il time-out di coach Sabatelli

PAURE DA INTACCARE Nello specifico, in questi giorni, le campobassane hanno cercato di scrollarsi di dosso quei timori che hanno condizionato – con forza – le prestazioni del mese di dicembre.

«Queste – precisa Sabatelli – sono quelle gare in cui ha tutto da guadagnare per provare a far riemergere quella serenità che si è ultimamente un po’ persa».

DIFESA MAESTRA In tal senso, a livello di piano partita, per le magnolie la priorità «sarà quella di difendere, soprattutto in area, cercando di limitare le loro bocche da fuoco, cercando di fare attenzione ad ogni aspetto».

BEI RICORDI Dalla loro, contro le lagunari, le campobassane hanno un gran bel ricordo nella sfida del 20 novembre del 2021 quando si imposero di tre (74-71) all’Arena in occasione della settima giornata di regular season.

«Quelli però sono dei ricordi, bellissimi sì, ma ricordi. Ora dobbiamo essere concentrati sul presente», ribatte pronto Sabatelli, pienamente concentrato su questo appuntamento senza alcun tipo di retropensiero o sguardo rivolto in prospettiva.

SOLITO MANTRA Del resto, nel team rossoblù, la priorità è tutta sulla contesa con le reyerine senza alcuna proiezione sul successivo confronto interno con Sesto San Giovanni.

«Il mood è sempre quello – chiosa il tecnico delle molisane – anche per provare a ritrovare quella giusta serenità necessaria per ottenere i due punti».

DOPPIA EX Tra le magnolie sarà una sfida dal sapore speciale per la playmaker Anna Togliani e la guardia Martina Kacerik, entrambe ex di giornata con la prima, tra l’altro, cresciuta nel vivaio veneziano.

COORDINATE ULTERIORI Con palla a due prevista nel canonico orario delle 18 in occasione della seconda domenica del 2023 la sfida tra La Molisana Magnolia Campobasso ed Umana Reyer Venezia andrà in onda, in esclusiva diretta streaming pay, sulla piattaforma di Lega Basket Femminile Lbftv. A coordinare le operazioni, sul parquet, una terna arbitrale tutta al maschile composta dal milanese Mattia Eugenio Martellosio, dall’ascolano Michele Centonza e dal selentino Pierluigi Marzo.

GIOVANI MAGIARE Nel frattempo, si vivono giorni intensi anche nel vivaio rossoblù. Il gruppo under 16 affidato alle cure di Francesco Dragonetto sarà impegnato, venerdì 13 e sabato 14 gennaio in un torneo internazionale in Ungheria in cui le giovani rossoblù sfideranno le magiare del Ratgeber Academy, le belghe del Centre de formation di Bruxelle e le slovene del Zkk Cinkarna di Celje.

MILAPIE CONVOCATA Appuntamento internazionale in prospettiva anche per la pivot francese dei #fioridacciaio Marie-Michelle Milapie, convocata dalla nazionale transalpina di 3×3 nella seconda finestra delle qualificazioni agli Europei Fiba per un collegiale dal 6 al 12 febbraio con all’interno un torneo internazionale a Landerneau.

Articolo precedenteLa befana porta doni in Regione: Cotugno torna assessore
Articolo successivoFortuna e Lotteria Italia pochissimo prodighe col Molise