L’europarlamentare della Lega eletto al Sud, Massimo Casanova, rivolge un appello-richiesta ai governatori di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia affinché valutino un’ azione risarcitoria nei confronti di Aspi e Ministero dei Trasporti per le condizioni dell’A14.

Scrive Casanova

“La situazione sulle autostrade italiane è ormai inaccettabile. Le decine e decine di cantieri e rallentamenti che si protraggono da ormai troppo tempo stanno provocando pesanti conseguenze sul diritto alla mobilità dei cittadini e sulle economie, specie se turistiche, dei territori.

Non si può pensare di programmare così caoticamente l’azione di manutenzione. È gravissimo! Questa mattina mi sono rivolto direttamente ai presidenti di Abruzzo e Molise, Marco Marsilio e Donato Toma, affinché si valuti un’azione risarcitoria nei confronti di Aspi e Ministero dei Trasporti per le condizioni dell’A14, che è ormai un unico grande cantiere a cielo aperto. Sulla stessa linea auspico si muovano i presidenti di Marche e Puglia.

Si faccia, altresì, azione di pressing per rendere gratuito il transito: non si può pagare qualcosa che è un disservizio totale. È inconcepibile tutto ciò!”