Il sindacato Unsic ha compiuto un censimento delle “insegne” regionali nella Capitale. Sono una settantina i ristoranti romani con proprietari molisani. Ma, per molti di loro, la cucina capitolina ha ormai sovrastato quella della tradizione familiare. Tuttavia in qualcuno è possibile trovare soprattutto formaggi e tartufi della terra d’origine.

Fino ad una ventina di anni fa, con la generazione giunta a Roma nel primo dopoguerra, il panorama era diverso: tante insegne richiamavano il Molise e non mancavano indicazioni di piatti della tradizione molisana anche fuori dal ristorante. Tra i più celebri c’era “Il Giardinaccio” a largo Cavalleggeri, a pochi passi da San Pietro, con l’insegna che indicava le “tacconelle molisane”. Ha chiuso da anni.

In un periodo difficilissimo per il settore, il sindacato datoriale Unsic ha voluto valorizzare l’identità e la storia dei tanti ristoranti che salvaguardano le cucine regionali, effettuando un censimento e offrendo una vetrina gratuita on-line a beneficio degli utenti e degli oltre tremila uffici – soprattutto Caf, Patronati e Caa – dello stesso sindacato sparsi per il territorio.

“La difficile situazione del settore, specie in una città come Roma caratterizzata dal turismo internazionale, ci ha spinto a lanciare l’iniziativa ‘I territori nel piatto’ per valorizzare l’aspetto della cucina regionale dei circa 350 ristoranti censiti – spiega Domenico Mamone, presidente dell’Unsic. “Si tratta di un piccolo strumento di promozione gratuita che potrà essere utile soprattutto nella fase di ripresa.

Come ricorda la Fipe, nel 2020 il settore ha perso 38 miliardi complessivi a causa di una chiusura media di 160 giorni, con un saldo negativo tra aperture e chiusure di 9.232 unità.

I ristori hanno coperto molto parzialmente gli incassi perduti, più efficace è stato il credito d’imposta del 60 per cento per i canoni di locazione e del 30 per cento per l’affitto ramo di azienda. Ma occorrerà moltiplicare iniziative e sforzi, lavorando soprattutto d’ingegno, per rilanciare tutto il settore turistico”.

L’iniziativa, in evoluzione, ha selezionato per ora undici insegne molisane.

Qui il link a “I territori nel piatto’ con i ristoranti molisani: https://unsic.it/news/territori-nel-piatto/