di Redazione

La ciclista molisana chiude un Giro del Mediterraneo in rosa da protagonista e come quarta miglior giovane.  Giovedì sarà al via del Gp Liberazione.

Prosegue la scia dei risultati positivi di Noemi Lucrezia Eremita, atleta ventunenne del K2 Women Team che è anche l’unica ciclista molisana professionista. Dal 19 al 23 aprile, Noemi è stata impegnata nel Giro Mediterraneo in rosa, una corsa di cinque tappe tra Campania e Puglia. In tutte le giornate di gara Noemi si è ritagliata un ruolo da protagonista attaccando su tutti i terreni per provare a fare la differenza  a mettere in difficoltà le avversarie. Sul traguardo di Torre del Greco nella seconda tappa Noemi ha sfiorato il podio dopo una frazione corsa all’attacco e da assoluta protagonista. In tutte le giornate di gara Eremita  tutte le ragazze del K2 Women Team hanno provato a lasciare il segno con un incredibile lavoro di squadre che ha permesso all’atleta molisana di chiudere sesta nella classifica generale a tempi e quarta tra le giovani. Il Giro Mediterraneo in rosa si è concluso per il K2 Women Team con un bilancio positivo, c’è molta soddisfazione per il Team Manager Massimo Ruffilli  il direttore sportivo Enrico Giuliani che ora pensano già ai prossimi appuntamenti per Noemi Lucrezia Eremita e per tutta la squadra. Di seguito le parole di Noemi Lucrezia Eremita: «Il Giro Mediterraneo in rosa era per me un appuntamento molto importante a cui ho cercato di prepararmi al meglio. Nelle settimane precedenti la corsa ho fato un carico di allenamento molto inteso che mi ha dato sicurezza circa la mia forma. L’unica incognita era la mia tenuta in corsa. Sono stata lontana dalle gare quasi un mese ed è stato fondamentale testarmi fin dalla prima giornata. Dopo cinque giorni di corsa mi ritengo quasi completamente soddisfatta, la condizione è buona, ma sento di dover lavorare ancora molto. Il risultato numerico in tempi e classifiche è relativo, la cosa per me importante è stata ritrovare la fiducia in me stessa. Sono molto concentrata e sto curando ogni dettaglio della mia preparazione grazie al supporto del K2 Women Team, una squadra incredibile che non mi sta facendo mancare nulla. Durante tutto il giro del Mediterraneo il direttore sportivo Enrico Giuliani e il Team Manager Massimo Ruffilli sono sempre stati al mio fianco spronandomi a dare tutta me stessa. Le mie compagne sono state incredibili, Gemma, Vittoria, Alice, Giulia  e Rebekka, ognuna di loro è stata per me un grande punto di riferimento. Ora sono già concentrata sul Gp Liberazione, sulla carta non è una gara adatta alle mie caratteristiche, ma cercherò di dare il supporto alla mia compagna Gemma Sernissi anche un po’ per ripagarla per il prezioso aiuto durante il giro del Mediterraneo in rosa.»  Il prossimo appuntamento per Noemi è fissato per giovedì 25 aprile a Roma con il Gp Liberazione.

 

Articolo precedenteIl Consorzio di Rete CIBIMOLISANI cresce nel segno della biodiversità
Articolo successivoBASTA LA DOMANDA PER PARTECIPARE COME PUBBLICO ALLA TRASMISSIONE TV “DRITTO E ROVESCIO” DI DEL DEBBIO