BOMBA AD OROLOGERIA!

Oggi, venerdì 31 maggio, alle ore 17.30, presso i locali del Dopolavoro ferroviario di Isernia, torna a riunirsi l’Assemblea Permanente degli Ex Lavoratori in Lotta. Sarà una serata di fuoco e di rabbia! Fuoco perché ci si prepara ad una controffensiva che non farà prigionieri, rabbia perché, nonostante tutte le ragioni e leggi del mondo, ad oggi, dopo 11 mesi, ancora non si vede l’ombra di un euro a fronte di una mobilità in deroga garantita da leggi nazionali.

Tra scuse, bugie, vigliaccherie e manovre di palazzi regionali e giallo verdi, i disperati hanno accumulato un’esplosività che solo Dio sa come fino ad ora si è riusciti a contenere! Novità dalla seconda commissione regionale in qualche modo ci sarebbero ma che se non vedranno concretizzarsi le azioni promesse, sarebbero ulteriori inganni a danno delle famiglie degli ex occupati, novità che saranno affrontate durante l’assemblea, così come le azioni di lotta da porre in essere nell’immediato.

Fra queste ultime, spiccano per importanza e forza, i ricorsi alla procura della repubblica presso il tribunale di Isernia e la procura della Corte dei Conti di Campobasso. I motivi sono almeno per noi chiari nell’evidenza, una mobilità spettante per legge, dei fondi che erano stati reperiti e poi magicamente scomparsi! Queste le certezza! Il dubbio è che qualcuno a livello regionale abbia potuto giocare con le tre carte, mischiandole ad arte per farti vedere l’asso di denari per poi farlo scomparire magicamente dal suo posto per farlo riapparire altrove!

Ecco, questo ci apprestiamo a denunciare con il beneficio del dubbio! Chi fra presidente, assessori o struttura tecnica, sia il possibile responsabile di questo magico tradimento! Lo chiederemo e se tutto è stato fatto alla luce del sole, ce ne faremo una ragione, diversamente chiederemo quanto da noi atteso con tutti gli interessi del caso! Soprattutto politici!

IMPORTANTE!!!

La notizia dell’ultima ora è quella relativa alla telefonata ricevuta dallo scrivente portavoce nella giornata di ieri da parte della redazione della trasmissione “Di Martedì” di Giovanni Floris e in particolare dal giornalista Luca Fabiani il quale mi preannunciava una inchiesta sulla situazione degli ex ITTIERRE e l’invio di una troupe esterna per seguire i lavori dell’assemblea odierna e per ascoltare la voce degli ex lavoratori da trattare nell’ultima puntata del programma prevista per martedì 4 giugno.

Il portavoce
Emilio Izzo