Il porfido divelto e mancante si rivela una vera trappola per i pedoni, soprattutto anziani che si recano in Ospedale quotidianamente.

pavimento divelto in via San Ippolito big
Il marciapiede pericoloso per i pedoni di fronte l’Ospedale Veneziale

Via San Ippolito, prima della visita del Papa abbiamo assistito a grandi lavori di rifacimento del manto stradale e questo è davvero lusinghiero, su una strada che era diventata una mulattiera. Oggi la strada scorre fluida, ma non per i pedoni, e le persone anziane che si recano in ospedale quotidianamente. Questa mattina, per poco un’anziana signora non cadeva su questo marciapiede frequentatissimo e dalla foto pericolosissimo. Come si può osservare le pietre di porfido sono divelte e se qualche persona è un po’ distratta, può inciampare e rompersi l’osso del collo.  Invitiamo l’Ufficio tecnico del comune a prendere provvedimenti, prima che questo avvenga.

 

Pietro Tonti

Articolo precedenteJobs Act, Orfini: “Il PD voti unito per rispetto della nostra comunità”
Articolo successivoPolitiche giovanili per il lavoro nella Ue e fondi strutturali. Venerdì a Campobasso istituzioni ed esperti a confronto