I Carabinieri della Compagnia di Isernia hanno tratto in arresto un giovane extracomunitario, residente in Molise, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti aggravati ai danni della propria compagna.

A seguito di una richiesta di intervento pervenuta sulla linea “112” per una lite in atto all’interno di un esercizio commerciale nel capoluogo pentro, i militari della locale Stazione si sono recati immediatamente sul posto dove hanno sorpreso il ragazzo, in flagranza, intento a percuotere la propria fidanzata, anch’essa extracomunitaria.

I contestuali accertamenti svolti, hanno consentito di far emergere una situazione di maltrattamenti – sia fisici che verbali – che si protraevano da circa un anno.

I Carabinieri operanti hanno quindi proceduto all’arresto dell’uomo, riferendo i fatti alla competente Autorità Giudiziaria, la quale ha disposto a carico dell’autore dei fatti il provvedimento del “divieto di avvicinamento” ai luoghi dove la ragazza vive e lavora.

La giovane donna, per le violenze subite, è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari.