I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, durante i servizi di controllo del territorio, volto a garantire il rispetto della normativa vigente per la tutela dei cittadini, hanno denunciato alla Magistratura due titolari di attività commerciali responsabili di violazioni in materia di tutela del lavoro.

In particolare, il primo per violazione delle norme sulla formazione dei lavoratori sui rischi relativi alle mansioni svolte; mentre, il secondo per installazione e uso di un impianto di videosorveglianza senza la prevista autorizzazione dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente. I Carabinieri del NIL, oltre alla denuncia a piede libero dei due esercenti, hanno contestato multe per un importo pari a circa 8mila euro.