Con deliberazione di Giunta comunale n.129 del 20 giugno, sono state decise le modalità di svolgimento della tradizionale “Fiera delle Cipolle”, che si terrà nei giorni 28 e 29 giugno nelle seguenti vie e piazze cittadine:

via Giovanni XXIII (dall’incrocio con via Don Luigi Sturzo), via Umbria, via Veneziale, via Libero Testa (dall’angolo piazza Giustino d’Uva fino all’incrocio con via Veneziale), piazza Giustino D’Uva (limitatamente allo slargo davanti alla Chiesa di Santa Maria Assunta e fino all’edicola ivi esistente), via Saragat e via Formichelli (limitatamente alle zone di intersezione con via Giovanni XXIII).

L’orario di svolgimento andrà dalle ore 8 alle ore 24 di venerdì 28 giugno, e dalle ore 7 alle ore 14 di sabato 29 giugno.

La deliberazione prevede anche la collocazione di alcuni specifici punti di esposizione e vendita. I produttori locali di aglio e cipolla, che sono dotati del “bollino blu” a garanzia della tipicità del prodotto commercializzato, saranno ubicati sul marciapiede dell’auditorium Unità d’Italia.

Gli espositori e gli hobbisti andranno collocati sul lato sinistro dell’auditorium. Le paninoteche e le bancarelle che utilizzano i gas di petrolio liquefatti (gpl) verranno localizzate nelle aree periferiche della fiera o, comunque, in posti che consentano il rispetto delle disposizioni in materia di prevenzione incendi e sicurezza.

L’atto di giunta prescrive, altresì, che dovranno essere garantiti idonei servizi igienici per l’utenza (soprattutto nei pressi delle aree adibite a somministrazione) e dovrà essere adottata ogni utile misura per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Articolo precedenteCampobasso – Truffe on-line, denunciato un pluripregiudicato residente nel nord Italia
Articolo successivoBando per la non autosufficienza, gli operatori sociali evidenziano le criticità degli interventi posti in essere dalla Regione