Ieri sera, gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Isernia sono intervenuti in un bar cittadino per una segnalazione di persona aggredita all’interno di un bar.

Gli operatori hanno accertato che si trattava di un futile diverbio tra due avventori durante una partita a carte, degenerato in una vera e propria aggressione da parte di un 51enne che aveva colpito con un pugno al volto un 39enne, minacciando di ucciderlo con la propria pistola.

I poliziotti, raccolte le dichiarazioni dei presenti, hanno ritenuto opportuno procedere ad un controllo presso l’abitazione dell’aggressore: qui hanno trovato, oltre ad una pistola semiautomatica legalmente detenuta con relative munizioni, 15 cartucce calibro 9×19 parabellum che costituiscono munizionamento da guerra.

La pistola e le munizioni legalmente detenute sono state sottoposte a ritiro cautelare mentre le munizioni da guerra sono state sequestrate e l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per possesso ingiustificato delle stesse.