Ambulanze del Comitato Locale di Isernia della Croce Rossa Italiana ancora prese di mira. È la settima volta nel giro di pochi mesi che i mezzi di soccorso, parcheggiati dinanzi alla sede del Comitato locale (ex scuola Andrea d’Isernia), subiscono danni ingenti da parte di ignoti.

Stamane il presidente del Comitato isernino, Fabio Rea, ha sporto regolare denuncia presso la locale Questura. «Oggi ho veramente la morte nel cuore – il commento del Presidente del Comitato Regionale CRI, Giuseppe Alabastro -. Una vera e propria guerra di assalti contro i mezzi Cri, non semplici atti vandalici ma tali azioni sono poste in essere da un gruppo di squilibrati che non amano la vita e il bene comune.

Chiederò l’intervento di tutte le istituzioni locali. Ora basta. Sono solidale verso i nostri colleghi di Isernia a cui non mancherà il nostro appoggio, così come abbiamo sempre fatto in passato per altri Comitati anche di altre regioni. Ho già provveduto ad avvisare il Presidente Nazionale, Consiglio Direttivo Nazionale e Consulta dei Presidenti Regionali. Spero che venga messa alla parola fine a questi atti ignobili».