di T.A.

Che indecenza, che inciviltà, che squallore ! E’quanto viene da dire, purtroppo, visto l’indecoroso spettacolo di quintali, montagne di rifiuti abbandonati ai lati della diramazione della statale 6 Casilina, ossia alle porte del territorio venafrano, che da Campania e Lazio immette in Molise dal versante occidentale. Uno scenario di una pochezza sociale unica, che offende le tantissime persone per bene che transitano su gomma sulla predetta statale e che loro malgrado sono costrette a sopportare quanto l’ineducazione e l’ignoranza di altri (pochi o tanti ?) produce senza soluzione di continuità, leggi ininterrottamente. Centinaia di buste di plastica ricolme di avanzi domestici che gl’intellingentoni – e ce ne sono … ! – sfrecciando su gomma e non visti amano lanciare da auto, furgoni o tir, pensando di fare cosa giusta e per bene, liberandosi con un sol tiro degli avanzi di casa ! E giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese, ecco che il cumulo di rifiuti per strada è bello e servito ! Con tutti gli altri costretti ad “ammirare” la pochezza altrui ! Dove tutto questo ? Immediatamente prima e dopo la galleria stradale ”Nunziata Lunga”, che da Lazio e Campania immette da ovest in Molise, ossia una manifestazione d’inciviltà e ineducazione socio/civile sotto gli occhi delle migliaia di perone che h 24 vi transitano ! Cosa fare a questo punto ? Vigilanza come prevenzione certamente anche con telecamere, per sanzionare chi viene “beccato” sul fatto, ed intanto siffatta indecente inciviltà va rimossa e portata via. Lo richiede la gente sana del Molise perché la regione abbia il biglietto da visita che le spetta, piuttosto che quintali di rifiuti ai lati delle strade !

Articolo precedenteSI PARTE CON “CHIACCHIERE IN ARCHIVIO” ALL’ARCHIVIO DI STATO DI ISERNIA
Articolo successivoTERMOLI. GIORNATA DELLA MEMORIA, L’ASSESSORE MICHELE BARILE: “CONTRASTARE ODIO ATTRAVERSO RESPONSABILITA’ COLLETTIVA”