di Ylenia Scarabeo

Nella mattinata di oggi, giovedì 25 luglio, in un appartamento ubicato in via Majella a Venafro, si è sviluppato un pericoloso incendio che, fortunatamente, non ha avuto conseguenze sulle persone.

Nell’abitazione non era presente nessuno ed infatti, a dare l’allarme, sono stati dei vicini di casa che si sono accorti di quanto stava accadendo. A domare l’incendio e, a mettere in sicurezza l’area circostante, hanno pensato i Vigili del Fuoco provenienti da Isernia. Questo perché il distaccamento venafrano non era attivo. Distaccamento funzionante su base volontaria e in quel momento non c’erano volontari disponibili.

Anche le ambulanze del 118 arrivano da Isernia, con non poche difficoltà, in caso ci siano più interventi in corso. Se ci fosse stata un’emergenza più grave cosa sarebbe accaduto? I mezzi di soccorso, per arrivare da Isernia a Venafro, impiegano mediamente più di 20 minuti, questo in condizioni di viabilità normale, ma in caso di imprevisti lungo il tragitto i tempi si allungherebbero in modo preoccupante.

Una situazione grave che puo’ mettere a rischio la vita delle persone. Quello che è accaduto oggi a Venafro, è l’ennesimo campanello d’allarme che non va più sottovalutato, è ora di intervenire per garantire la sicurezza di chi abita nel quarto centro più importante della regione Molise.