L’adozione del nuovo regolamento dell’Unione europea in materia di trattamento dei dati personali e di privacy ha messo di fronte le aziende e pubblica amministrazione a nuovi adempimenti tecnici e burocratici che in prima battuta hanno rappresentato un effettivo ostacolo per un mondo del lavoro ancora impreparato alla rivoluzione digitale.

Anche le imprese molisane hanno dovuto adeguarsi alle tante normative che compongono il testo unico e proprio nell’ottica di dare risposte alle esigenze reali del tessuto imprenditoriale della nostra regione, il Centro Servizi Cooperative ha organizzato un corso formativo aperto a imprenditori, professionisti e PMI della durata di 8 ore nelle giornate del 3 e 9 luglio scorso, in proficua collaborazione con Confcooperative Molise, Casartigiani e URA CLAAI, associazioni di categoria che hanno deciso di fare rete e condividere il profilo d’eccellenza dei contenuti da proporre ai propri associati e non solo.

Con il coordinamento scientifico di Stefano Pacitti, Consulente del Lavoro esperto in protezione dei dati personali, Presidente dell’Ordine provinciale di Campobasso, rappresentanti legali e dipendenti di cooperative di diversi settori, di srl e di imprese artigiane hanno affollato la sede di Confcooperative Molise dimostrando quanto sia necessario avere a disposizione gli strumenti normativi adeguati per affrontare serenamente la transizione verso una ristrutturazione tecnica e deontologica dei servizi che prevedono l’utilizzo di dati personali.

Dopo un test di autovalutazione, il corso ha previsto gli interventi di diversi esperti che hanno trattato gli argomenti di seguito elencati: l’Avv. Alessandra D’Ottavio ha illustrato i principi del GDPR, informativa e consenso, privacy by design e privacy by default, valutazione d’impatto, l’analisi dei rischi, data breach, diritti degli interessati, figure attive del trattamento; il dottor Michele Urbano (amministratore ALISEO Srl) ha presentato quelle che sono le nuove misure di sicurezza applicate alla protezione dei dati personali; il Dott. Luigi Pansa, dell’ispettorato del lavoro, ha affrontato un tema di crescente importanza come l’autorizzazione all’installazione degli impianti audiovisivi e, infine, l’Avv. Gianluca Pescolla ha affrontato le problematiche relative all’impatto dei lavoratori con lo statuto dei lavoratori e le modifiche degli strumenti di controllo.

La consegna degli attestati di partecipazione ha lasciato spazio alla soddisfazione degli organizzatori che hanno potuto ribadire quanto sia necessario un approccio di tipo formativo e informativo per cercare di sostenere e rilanciare le aziende molisane in questo momento di difficoltà sistematica. Considerata la partecipazione ed il gran numero di richieste pervenute a Settembre il corso sarà riproposto.