di Redazione

Le due organizzazioni hanno siglato un protocollo d’intesa: si parte con la formazione
Una partnership che rafforza l’impegno per il Terzo Settore e che sarà operativa da subito con corsi di formazione professionale, convegni, scambi di esperienze e di buone pratiche, prevedendo altresì un lavoro sinergico teso a confrontarsi con le istituzioni su proposte e progetti. Tutto in favore di un Terzo Settore in continua evoluzione, in campo per rispondere ai bisogni delle persone, a sensibilizzare le comunità su molti temi per il rispetto di leggi e scadenze stringenti nella massima trasparenza.
Il protocollo siglato oggi tra CSV Molise e Confcooperative Molise negli uffici della confederazione, in via Nina Guerrizio 2 a Campobasso, punta a raggiungere una vasta platea di utenti, ovvero quelle centinaia di volontari che operano sul territorio, attraverso la creazione di una rete di servizi integrati. L’obiettivo è supportare lo sviluppo e il percorso delle associazioni che puntualmente trovano nel Centro di servizio un punto di riferimento d’eccellenza con le cooperative, coordinate da un organismo storico e presente come Confcooperative, che ora sono lo stesso ‘tetto’ delle organizzazioni di volontariato ovvero il RUNTS, il Registro unico nazionale del Terzo Settore istituito dalla Riforma del comparto. Le Cooperative rientrano nei cosiddetti ‘Enti del Terzo Settore’ e proprio questa denominazione ha indotto i due organismi a stipulare un accordo che darà ulteriore supporto ai beneficiari anche in termini di informazioni su adempimenti e normative.
Si parte in questi giorni con il corso di formazione per acquisire l’idoneità alimentarista, ovvero l’HACCP. L’iniziativa sarà gratuita per tutti i volontari del Molise grazie alla disponibilità di Confcooperative. «La nostra collaborazione consentirà confronto e scambio di buone pratiche – il commento di Riccardo Terriaca, presidente di Confcooperative Molise -, l’organizzazione di manifestazioni  congiunte come seminari, giornate tematiche e soprattutto momenti formativi per tutti i nostri utenti. Con questo protocollo vogliamo anche mandare un messaggio alla società civile ed alle istituzioni. Il Molise perde se costruisce un modello basato solo sui numeri. Il Molise vince se costruisce un modello basato sui valori della solidarietà, della sostenibilità, dell’inclusione». Cooperazione, collaborazione, crescita e formazione sono solamente alcune delle parole che fanno da sfondo a questa iniziativa che porterà anche a redigere progetti comuni anche sa portare sui tavoli istituzionali. «Con questa sinergia poniamo al nostro fianco un organismo autorevole come Confcooperative, che conta su grandi professionalità e su esperti del variegato mondo del Terzo Settore, nel percorso di sviluppo delle associazioni – ha affermato Gian Franco Massaro, presidente del CSV Molise -.
Qualità che si accostano alla nostra esperienza, alle competenze del CSV ormai sempre più riconosciute anche a livello regionale e molto apprezzate dai volontari, e che ci consentiranno di offrire agli operatori del non profit gli strumenti, la formazione e il supporto necessari a continuare ad operare in un comparto fondamentale per la nostra comunità. Ringrazio Confcooperative per aver messo subito a disposizione delle associazioni un’iniziativa importante e molto utile come quella sull’HACCP ».
Il protocollo d’intesa siglato oggi arriva nel solco delle tante collaborazioni strette dal CSV Molise in questi anni, con l’Ufficio scolastico regionale, con gli Ordini dei dottori commercialisti di tutta la regione, e con l’UEPE, l’Ufficio per l’esecuzione penale esterna e con tante associazioni.

Articolo precedenteAsrem. Riorganizzazione del 118. Agnone torna a essere Postazione Medicalizzata. Penalizzata Venafro
Articolo successivoFacciolla, Salvatore e Fanelli hanno presentato una proposta di Legge Regionale sulla tutela della biodiversità, del paesaggio e del territorio agro-silvo-pastorale”.