TED, acronimo di Technology Entertainment Design, è un’organizzazione no profit che ha come obiettivo diffondere e sostenere idee di valore che possano cambiare il mondo. Nato come evento focalizzato su tecnologia e design in California circa trent’anni fa, si è poi trasformato in una conferenza annuale estendendo il suo raggio di competenza al mondo scientifico, culturale e accademico.

La formula è sempre la stessa in tutto il globo: i migliori pensatori e creatori del mondo sono invitati a parlare per 18 minuti e il loro discorso è poi reso disponibile, gratuitamente, su TED.com. Alcune conferenze hanno visto partecipare Bill Gates, Al Gore, Sir Richard Branson, Isabel Allende e l’ex Primo Ministro inglese Gordon Brown. In città c’è molta attesa per le “micro-conferenze” del TEDx, basti pensare che i biglietti dell’evento sono stati polverizzati andando soldout in meno di ventiquattro ore.

La conferenza di Campobasso del 30 novembre all’Ex GIL, ispirata alla teoria del Pensiero Divergente dello psicologo Paul Guilford, ha come tema la Divergenza: in quali modi è possibile essere divergenti? In che modo possiamo sfruttare la nostra capacità di essere divergenti per creare un futuro migliore? L’obiettivo di questa prima edizione è quello di stimolare il pubblico all’azione, ed a diffondere l’idea che “dietro ogni problema, si nasconde un’opportunità”.

Cercheranno di rispondere a queste domande gli speaker del TEDxCampobasso: Fabio Del Sordo, astrofisico campobassano, Riccardo Beltramo, imprenditore e docente, Giada Zhang, imprenditrice, Carola Russo, manager campobassana, Dario Bertocchi, ricercatore dell’Università di Venezia, Massimo Franceschetti, esperto di comunicazione, Giovanni Scapagnini, biochimico clinico, Roberta Caruso, imprenditrice filosofica.

Appuntamento all’Ex GIL di Campobasso, ore 17.00 di sabato 30 novembre. Maggiori informazioni sul sito www.tedxcampobasso.com