di Massimiliano Scarabeo
Il boom della domanda globale post-Covid, le minori forniture da Russia e Norvegia, l’apporto ancora insufficiente delle rinnovabili, eventi climatici avversi, la grave dipendenza da Paesi stranieri e la contestuale riduzione della produzione interna, il sistema di determinazione dei prezzi a livello europeo. E poi i costi della transizione energetica che, seppur in parte residuale, impattano sul conto finale. C’è un insieme complesso e variegato di fattori dietro l’incremento esponenziale dei prezzi di gas ed elettricità che ora, salvo interventi del Governo, STA COLPENDO DIRETTAMENTE LE TASCHE DEI CITTADINI ITALIANI come le due bollette in foto emesse a distanza di 1 mese alla stessa società con un aumento del 281% sul mese di Agosto!
Articolo precedentePLAY DAYS A CAMPOBASSO, CENTO RAGAZZE PROTAGONISTE DELLA MANIFESTAZIONE DEDICATA AL CALCIO FEMMINILE
Articolo successivoPallante smentisce Toma: POS da correggere per la chiusura di emodinamica a Isernia