Lunedì 16 luglio, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, riceverà Andreas Hollstein, sindaco della città di Altena (nord-Westfalia, Germania), che in tal modo ricambierà la visita ricevuta un mese fa in Germania da Sergio Fraraccio, responsabile dell’Ufficio politiche pubbliche del Comune di Isernia.

È la prima volta che l’ente di Palazzo san Francesco si apre a partenariati internazionali finalizzati ad intercettare nuovi canali di finanziamenti e nuove opportunità. Il Borgomastro tedesco illustrerà la sua esperienza a un ‘Tavolo di lavoro’ che coinvolgerà una rappresentanza di istituzioni pubbliche e di categorie sociali del territorio. Saranno approfonditi i temi della progettazione di iniziative di contrasto al declino delle città medio-piccole e di scambio di buone prassi in tal senso.

Infatti, nell’ambito del Programma “Urbact for transfer network”, il progetto “Re-grow City (Developing locally sustainable strategies to tackle long term decline in small and medium sized cities)” proposto dai Comuni di Altena, Isernia e Igoumenitsa (Grecia) e poi aperto alle adesioni di Athienou (Cipro), Manresa (Spagna), Melgaco (Portogallo), Aluksne (Lettonia) e Idrija (Slovenia), ha superato la prima fase della selezione e ora bisogna predisporre la candidatura alla seconda fase.

In tale contesto, viene richiesto di formare un “ULG (Urbact Local Group)”, Tavolo partenariale pubblico-privato rappresentativo del Territorio e del relativo Capitale sociale che il sindaco d’Apollonio si accinge a formalizzare in Consiglio comunale sotto forma di “Consulta del territorio”. Per il progetto “Re-grow City” il Comune di Altena, che ne è capofila, è stato premiato dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel (nella foto la premiazione).