di Redazione

Il giorno 15 giugno 2024, alle ore 9,30, presso il Palazzo Colagrosso in Bojano, avrà luogo un convegno sul tema “IL PARCO NAZIONALE DEL MATESE…. UNA FAKE NEWS? problematiche e prospettive”.

L’iniziativa è organizzata – con il patrocinio del Comune di Bojano e dell’Università del Molise (UNIMOL) – dalle Associazioni intestatarie del presente comunicato, che sono inserite nella Consulta del Matese insieme a più di 70 associazioni molisane e campane insistenti nell’area, tutte impegnate a promuovere una corretta e coerente informazione e facilitare la realizzazione di un buon Parco Nazionale quale strumento di tutela e di crescita economica del territorio.
Questo convegno ricade tra le iniziative progettate in loco (insieme alla mostra “Presenze silenziose. Ritorni e nuovi arrivi di carnivori in territorio italiano”, a una escursione naturalistica-culturale in un suggestivo ambito del Matese con la 27^ edizione di “100 donne sul Matese”) nella cornice della 12^ edizione nazionale di “In cammino nei Parchi”, gestita dal Club Alpino Italiano e da Federparchi.
L’incontro vuole chiarire due aspetti essenziali: da un lato verificare lo stato dell’arte del progetto Parco e dall’altro interrogarsi sulle interferenze, vere o presunte, tra la realtà di un Parco e le attività antropiche.
A sette anni dalla sua legge istitutiva la realizzazione del Parco Nazionale del Matese sembra essersi arenata. Tale situazione verrà analizzata attraverso la relazione introduttiva del Prof. Marco PETRELLA, docente UNIMOL in materia di Geografia, mentre le ragioni sottese del tempo che passa saranno illustrate direttamente da Andrea DI LUCENTE, Assessore Tutela Ambiente della Regione Molise, e da Rosa Caterina MARMO, Dirigente U.O.D. parchi e riserve naturali della Regione Campania (con un collegamento on line).
Delle aspettative di rilevanti categorie economiche saranno portavoce alcune importanti associazioni di categoria: interverranno Irene TARTAGLIA, Direttrice di FEDERALBERGHI- CONFCOMMERCIO Molise; Claudio PAPA, Presidente COLDIRETTI Molise; Guglielmo RUGGIERO, Presidente Nazionale AIGAE.
Queste attese potranno essere messe a confronto con l’esperienza del Prof. Luciano DE BONIS, docente UNIMOL di Tecnica e pianificazione urbanistica, progettista del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, che sviscererà il passaggio dalla protezione dell’area protetta alla coevoluzione del contesto territoriale circostante. Un anticipo delle problematiche che saranno proprie dell’area contigua al Parco Nazionale del Matese.
Infine, i dati statistici e le modalità con cui le attività umane, economiche e non, trovano modo di conciliarsi con le esigenze del Parco Nazionale Abruzzo Lazio Molise (PNALM) costituiranno il focus dell’intervento finale di Luciano SAMMARONE, Direttore del PNALM, che ci regalerà indicazioni e spunti per il nostro prossimo agire.
Sarà anche possibile seguire la diretta del Convegno tramite il link che segue: https://youtube.com/live/nSzNMmb6wfg?feature=share

Articolo precedenteElezioni Europee. Fratelli d’Italia primo partito anche in Molise. Il più votato è Aldo Patriciello della Lega
Articolo successivoPOSTE ITALIANE: ROCCAMANDOLFI E SAN PIETRO AVELLANA, GLI UFFICI POSTALI SI PREPARANO AD ACCOGLIERE I SERVIZI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE