Nella mattinata del 29 settembre 2022, dopo aver ottemperato, settimane addietro, alla apertura dello Sportello unico Zes in quel di Bari, il Molise riceve la visita istituzionale del Commissario Straordinario di Governo della ZES Adriatica Interregionale Puglia Molise, ing. Manlio Guadagnuolo. Accompagnato da parte del suo staff, l’incontro, che ha occupato l’intera giornata, è iniziato con una riunione presso la sede della FCA. A seguito di una specifica richiesta di visita, da parte del Dott. Renato D’Alessandro, direttore dell’Agenzia Regionale di Sviluppo del Molise – Sviluppo Italia Molise S.p.A., posta alla Struttura Commissariale, la riunione, al fine organizzare uno o più incontri con imprese interessate ad investire in aree ZES del Molise ha avuto momenti di partecipazione progettuale che da tempo avevano preso altre vie. Partire da Termoli, viste, in primis, le sollecitazioni e l’interesse da parte di Stellantis, per definire il presente ed il futuro, concordando azioni e su convinzioni positive. Alla presenza del Presidente della Regione Molise, Donato Toma, si è prima di tutto, condiviso lo spirito costruttivo da subito espressivamente posto in campo dal Commissario Guadagnuolo. Il Presidente Toma, alla presenza del presidente del Consorzio ASI di Termoli, del direttore dell’Agenzia Regionale per lo Sviluppo del Molise – Sviluppo Italia Molise S.p.A. Renato D’Alessandro, e di alcune tra le realtà produttive significative della regione, ha capeggiato l’incontro, durato più di qualche ora, che ha ragionevolmente favorito costruttivo interesse e fattiva positività. Il CEO della Stellantis, nell’ospitare l’incontro, ha posto sul tavolo delle richieste ben specifiche che senza dubbio favorirebbero positivamente le scelte di modernizzazione e riassetto produttivo dell’intero stabilimento termolese.

L’attenzione e lo sforzo regionale nell’attenzionare le iniziative ritenute valide, si è convenuto, devono e dovranno necessariamente ricevere attenzione e sostegno, anche in merito ad una velocizzazione dei tempi di insediamento. La Stellantis ( o meglio la ACC SpA – una JV tra Stellantis, Mercedes e Total ), la quale ha già siglato un MoU con Regione Molise e MISE con avvio del processo per la realizzazione di una gigafactory a Termoli, con investimento pari a circa 3 miliardi di euro, è il soggetto principale per una ripresa e pertanto, logica ha voluto che l’incontro principe sia stato dettato da tale progettualità.  In questo particolare periodo storico, le norme favorevoli in aree Zes, ha fatto si che in Regione arrivassero  un numero straordinariamente elevato di contatti  da parte di imprese interessate ad investire in Molise. Si tratta, in alcuni casi, di entità già operanti sul territorio ed intenzionate ad ampliare gli stabilimenti produttivi e, in altri casi, di nuove localizzazioni. All’uopo, oltre la visita nello stabilimento FCS Stellantis, la visita presso la struttura del COSIB alla presenza del presidente Di Pardo e di altri soggetti del direttorio quali l’attivissimo sindaco della città di Termoli, Francesco Roberti, che ha ribadito la disponibilità dell’Ente ad ospitare una sede satellite dello sportello Zes interregionale. Anche qui dati alla mano e predisposizione di un tour per definire conoscenze e condivisioni. La pioggia non ha scoraggiato il Commissario e si è conclusa con la visita al Porto organizzata, proprio dal Sindaco Francesco Roberti. Molte le cose da rivedere, anche in ambito di una nuova perimetrazione delle aree Zes, molti ancora gli incontri che vedranno la struttura commissariale ancora in Molise.

Articolo precedenteSgarbi: «Di Maio omosessuale, vi dico con chi sta». Spunta la lobby gay nel M5S
Articolo successivoCln Cus Molise, domani l’esordio casalingo. La Bella punta la Lazio: “Vogliamo la prima vittoria”