Venerdì 31 maggio 2024 – Se la SORICAL, società regionale di gestione delle acque è riuscita ad imboccare un processo virtuoso di efficientamento di una rete che era ferma alle opere della Cassa del Mezzogiorno, divenendo un caso positivo nazionale, lo si deve senza dubbio anche alla competenza, all’intuito, alla capacità dell’avvocato Cataldo Calabretta che ha saputo correggere il tiro dell’efficienza e dell’efficacia. La sfida del PNRR sugli acquedotti e sulla tutela del patrimonio idrico aiuterà ancora di più la spinta di modernizzazione della risorsa acqua, grazie al piano di interventi varato dal Ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini.

È quanto dichiara il senatore Roberto Marti, candidato per la Lega alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo nella Circoscrizione Sud, complimentandosi con il Commissario di SORICAL.

Nell’organizzazione degli acquedotti in una regione difficile come la Calabria, l’obiettivo era razionalizzare la distribuzione dell’acqua, finora frazionata fra una moltitudine di società idriche locali, tenute in vita solo per garantire posti nei consigli di amministrazione nominati dai sindaci. – Ecco – sottolinea Marti – la cura Calabretta è stata determinante per porre fine a questa emorragia di risorse e di disservizi.

Certo – aggiunge il senatore della Lega – non si poteva e non si può chiedere ad un manager di risolvere, tutti e subito, i problemi che sussistono imperituri da oltre 70 anni, ma una strategia vincente, che è diventata esempio per il resto del Paese, consentirà alla Calabria di uscire dal tunnel dei disservizi idrici in pochissimi anni. E questo – precisa – grazie anche alla determinazione della Lega e del Vice Premier Salvini che proprio nei giorni scorsi, volendo dare una decisa sferzata alla risoluzione dei problemi di gestione delle acque del Paese, ha varato una misura straordinaria, mettendo a disposizione delle regioni e di realtà come SORICAL 900 milioni di euro proprio per sostenere la spinta della modernizzazione. Ben 30 milioni sono arrivati alla Calabria e serviranno – conclude Roberto Marti – ad eliminare le tantissime falle del più vetusto sistema di approvvigionamento idrico d’Italia. – (Fonte: Senatore Roberto Marti candidato nella Circoscrizione Sud con la lista Lega)

redazione

Articolo precedenteSesto Campano, agli studenti della III A della ‘D’Annunzio’ il secondo posto al concorso nazionale ‘I Colori della vita’
Articolo successivoLA MOLISANA MAGNOLIA, L’UNDER 17 CALA IL POKER: SUPERATO ALGHERO, SONO SEMIFINALI