di T.A.

GUASTAFERRO, IL MOLISANO PRESIDENTE NAZIONALE DI “TDDS GUARDIAMO AVANTI”, SOLLECITA LA POLITICA MOLISANA PERCHE’ NON SI TAGLINO I TRENI DAL MOLISE A ROMA E VICEVERSA.

Una istanza dal forte tenore sociale, in particolare per le categorie più svantaggiate come quelle dei disabili della vista. A portarla avanti è il molisano Alessandro Guastaferro, presidente nazionale di “TDDS Guardiamo Avanti”, associazione dei disabili visivi. L’uomo si rivolge con un accorato appello alla politica molisana e ai suoi esponenti regionali di spicco affinché non si “taglino” le corse dei treni Molise/Roma e viceversa, nonché le tratte ferrate dal Molise verso l’area casertana. Guastaferro si rivolge in particolare al presidente della giunta regionale del Molise Roberti ed all’assessore al ramo Di Lucente. Sollecita altresì le associazioni dei disabili perché siano a loro volta compatte nel sostenere l’istanza.

Articolo precedente41^ SAGRA DELLA FRITTATA DI MONTAQUILA
Articolo successivoQuando il Molise Esiste e suona forte