Riportiamo comunicazione del presidente della provincia di Campobasso Rosario De Matteis.
Questa mattina ha avuto luogo con successo la prima giornata della mobilità internazionale giovanile presso la Sala della Costituzione dell’ente.

Il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis comunica che questa mattina ha avuto luogo con successo la prima “GIORNATA DELLA MOBILITA’ INTERNAZIONALE GIOVANILE” presso la Sala della Costituzione dell’ente. Alla presenza di più di 300 giovani tra diplomati, laureandi, laureati, docenti, associazioni giovanili e giovani amministratori le Reti di informazioni europee, istituzioni locali, nazionali ed internazionali e testimonial d’eccezione sono stati riuniti per presentare, ai giovani e al mondo associativo giovanile locale, una prima panoramica di alcune delle più interessanti opportunità di lavoro, stage, volontariato e studi al momento presenti. 
“Ho voluto fortemente organizzare questo evento – ha dichiarato De Matteis – perché credo nei giovani e ritengo che le nuove generazioni hanno bisogno di confrontarsi con i loro coetanei e con altre culture europee e non. Lavorare, studiare e fare volontariato all’estero è un esperienza che sicuramente arricchirà e  farà crescere le nuove generazioni a livello personale e professionale. Sono rimasto davvero colpito da quanti giovani hanno partecipato all’evento; questo è sinonimo di grande interesse per il tema trattato”. 
“Come Assessore Provinciale – ha aggiunto l’Assessore al ramo Salvatore Micone – credo che quella di oggi sia soltanto un punto di partenza per lo sviluppo di future iniziative future rivolte ai giovani, tramite un’azione sinergica tra tutte le istituzioni locali. Mi riferisco, soprattutto, alla prossima inaugurazione del Forum Provinciale dei Giovani che avrà il compito di raccogliere le istanze e i bisogni delle nuove generazioni e cooperare con l’Ente Provinciale per la programmazione delle politiche giovanili”.  Hanno risposto all’invito tanti relatori, ognuno dei quali ha affrontato la tematica dal proprio punto di vista: dall’ europarlamentare Aldo Patriciello  al Presidente EuroDesk Italy,  Ramon Magi.  
Il tema della mobilità giovanile è stato declinato a favore degli universitari da  Gabriella Stefania Scippa – referente dell’Università degli Studi del Molise, mentre l’USR Molise attraverso Oronza Perniola  ha sottolineato quanto sia importante effettuare una esperienza di formazione  all’estero. Assieme alle reti di informazione europee Europe Direct ed Eurodesk, che hanno lanciato l’iniziativa unitamente alla Presidenza della Provincia di Campobasso, l’EURES  – antenna attiva nel territorio della provincia da diverso tempo – ha invece illustrato le opportunità esistenti per effettuare una esperienza formativa internazionale. 
Presenti anche le istituzioni locali attraverso gli importanti contributi alla giornata che sono stati forniti dal  Presidente del Consiglio Regionale Mario Pietracupa e da Antonio Chieffo –  Assessore regionale con delega ai Molisani nel Mondo. Inoltre il Coordinatore, per conto della Wayne State University di Detroit, del progetto “Wayne in Abruzzo”, Pasquale Casale, ha illustrato l’interessante iniziativa che potrebbe avere risvolti positivi anche per i giovani del nostro territorio. Per concludere, la testimonianza di Paola Palombino titolare di un’agenzia che si occupa di programmi Work & Study.
Articolo precedenteIsernia, al Veneziale chiesto nuovo blocco dei ricoveri
Articolo successivoIl comune di Isernia ha un nuovo assessore