di Redazione

Si è svolta presso il Campo Sportivo “Rauso-Toti” sito in c.da Selvapiana a Campobasso la festa finale dei due progetti “GiocoCalciando” e “1,2 Calcia”, per promuovere il calcio e i suoi valori. Il primo, dedicato alle Scuole Primarie (classi I e II), è stato caratterizzato durante l’anno scolastico da un’attività didattica affiancata a quella ludico-motoria, propedeutica al gioco del calcio. La mission del progetto “GiocoCalciando” è quella di promuovere la partecipazione attiva di tutti, utilizzando nuove tecnologie e innovative forme di e-learning, rivolte a docenti e studenti. Il secondo, dedicato ai bambini e alle bambine dai 3 ai 5 anni, “1,2 Calcia” , giunto alla sua terza edizione, prevede attività psicomotorie in forma ludica, sempre propedeutiche al nobile gioco del calcio. Protagonisti della giornata sportiva saranno gli alunni dell’Istituto Comprensivo D’Ovidio di Campobasso con i plessi di via Berlinguer, San Vito e Via Tiberio, “Guerrizio” e Ripalimosani, che sono
stati coinvolti in attività ludico-motorie svolte sul campo sotto la guida dei collaboratori del Settore Giovanile e Scolastico, guidati dalla Delegata all’Attività Scolastica prof.ssa Teresita Felaco. L’obiettivo di tali progetti è quello promuovere il gioco del calcio, coinvolgendo tutti i bambini, abili e diversamente abili, in una visione basata sul divertimento ma anche sullo sviluppo delle potenzialità individuali e relazionali.
Strepitoso successo per le feste finali cicloni, di aggregazione e divertimento negli istituti scolastici che hanno avuto inizio il 13 aprile 2024 e si sono concluse il 5 giugno 2024. Coinvolti più di 1900 alunni e alunne delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio regionale: giornate all’insegna dello sport, del fair play, ma soprattutto di momenti di confronto e di crescita.

Articolo precedenteFORMAZIONE: COLDIRETTI MOLISE ABILITA IMPRENDITORI AGRICOLI ALL’ACQUISTO E ALL’UTILIZZO DI PRODOTTI FITOSANITARI
Articolo successivoDAI CONSORZIATI PROBABILE CLASS ACTION NEI CONFRONTI DEL CONSORZIO DI BONIFICA DI VENAFRO