Partono i primi avvisi per l’accesso ai benefici previsti dalla programmazione regionale per la seconda fase di Garanzia Giovani. L’annuncio è stato dato, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che ha avuto luogo presso la Sala Giunta di Palazzo Vitale.

Sono intervenuti il presidente della Regione Molise, Donato Toma, l’assessore all’Istruzione e Formazione professionale, Roberto Di Baggio, l’assessore alle Politiche del lavoro, Luigi Mazzuto, oltre ai dirigenti della Struttura. Il Programma di attuazione regionale, predisposto in coerenza con il Piano di attuazione italiano della Garanzia per i Giovani, interessa, trasversalmente, le aree dell’istruzione, della formazione, delle politiche attive del lavoro.

Gli obiettivi previsti ripartono da quanto realizzato in sede di attuazione della prima fase triennale, puntando al superamento delle criticità emerse, in una logica di complementarietà con altri programmi regionali, nazionali e comunitari, ma anche di integrazione ed ottimizzazione delle risorse disponibili, pur nella specificità del target di utenti cui le azioni sono indirizzate (giovani NEET con meno di 29 anni, con un’estensione a persone al di sotto dei 35 anni, profilate presso i Centri per l’impiego).

Tutte le azioni già definite, o in fase di elaborazione, sono principalmente indirizzate a favorire tirocini extracurriculari, tirocini extracurriculari in mobilità geografica, inserimento di giovani da 15 a 18 anni in percorsi formativi, accompagnamento al lavoro, sostegno all’assunzione e alla formazione. Le risorse complessivamente disponibili ammontano a oltre 7 milioni di euro. Un’attenzione particolare è stata posta alla strategia della comunicazione allo scopo di favorire la maggiore conoscenza delle opportunità offerte a tutti i giovani interessati e ai datori di lavoro.