di Domenico Pio Abiuso

Pochi giorni fa, precisamente il 28 maggio, è stata rinvenuta nella villa comunale del paese fortorino della spazzatura di tipo plastica e vetro, presumibilmente lasciata lì da uno o più gruppi di ragazzi dopo una festa improvvisata e la voglia di passare qualche ora insieme dopo oltre 2 mesi di distanziamento sociale forzato a causa del Coronavirus. Sdegno e disapprovazione da parte dell’Amministrazione Comunale, innanzitutto per i rifiuti lasciati a terra e in mezzo al verde pubblico e poi per non aver rispettato sicuramente il distanziamento sociale, precauzione importantissima per evitare il contagio e la diffusione del Covid-19.