Pomeriggio di formazione per il Comitato Regionale Molise della Croce Rossa Italiana. Ieri, venerdì 12 maggio, presso il Polo didattico del Neuromed di Pozzili (Isernia) si è svolto un corso dal tema “Attività di fundraising e raccolta fondi – Come raccogliere fondi per una buona causa”. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito della Settimana della Croce Rossa, in cui si stanno susseguendo una serie di eventi organizzati in tutta la regione.

Istruttori d’eccezione Massimo Pesci, Head of fundraising del Comitato Nazionale CRI, e Pietro Addis, Unità Eventi e Fundraising Territoriale. L’intento dell’iniziativa, alla quale hanno preso parte numerosi Volontari e Infermiere Volontarie provenienti da tutto il Molise, è stato quello di promuovere un atteggiamento volto a favorire la sostenibilità dei Comitati Regionali e Locali, in un’ottica programmatica che miraalla riduzione dei rischi economici e, soprattutto, a favorire la realizzazione di progetti utili alla cittadinanza.

Ad aprire i lavori il presidente CRI Molise, Giuseppe Alabastro che, nel salutare gli illustri ospiti, ha voluto ribadire la necessità di lavorare in “rete”, anche nell’ambito della raccolta fondi. Indispensabile, a detta di Alabastro, la comunicazione tra i Comitati e l’attivazione di iniziative a più ampio raggio, capaci di coinvolgere più Volontari possibili. Subito dopo la parola è passata a Massimo Pesci che ha puntato l’attenzione sul lavoro programmatico antecedente alla vera e propria raccolta fondi.

“L’attività di fundraising – ha spiegato – non può essere improvvisata, è necessaria, invece, una visione a medio-lungo termine, in cui si riesce ad instaurare un vero e proprio rapporto duraturo con il donatore. Affinché questo avvenga, però, è indispensabile la formazione dei Volontari, motivo per cui ben vengano corsi come questo organizzato dalla CRI Molise”.

A chiudere gli interventi Pietro Addis, figura fondamentale nella gestione delle relazione tra Comitato Nazionale e realtà territoriali. Lo stesso ha esortato i Volontari ad entrare in contatto con la struttura centrale al fine di essere consigliati e seguiti nell’attività di fundraising. Inoltre, ha ribadito la necessità, da parte dei Comitati Locali, di aderire alle campagne nazionali, attraverso le quali risulta più semplice e meno dispendioso promuovere l’Area Sviluppo.